Top Social

Slide Show

TORTINI AL CACAO, RICOTTA, RUM E BACCHE DI GOJI {...MA CHE FINE HO FATTO?}


Ho riflettuto a lungo su quali parole usare per questo blog-post...insomma, non mi faccio viva da un po', sia qui nel mio diario virtuale, sia su Fb e Ig...purtroppo l'anno nuovo non è propriamente iniziato "bene": vari viaggetti in ospedale e conseguenti speranze disilluse mi hanno dato un po' da fare

E' capitato in questi anni che mi assentassi qualche settimana dal blog, ma almeno con le amiche lettrici più affezionate avevamo modo di scambiare quattro chiacchiere sui social, stavolta però è stato diverso. Lo spirito di questi primi 30 gg. del 2017 è stato difforme al mio solito. 

Sapete che sono oltremodo riservata, che difficilmente su queste pagine avete letto di malesseri fisici, di ospedali e pianto. Ma la verità è che come per tutti gli esseri umani, anche a chi intrattiene le amiche (virtuali) con storie mangerecce da web, i "periodi no" da affrontare non tardano nel bussare alla porta.
Questo silenzio è stato costellato proprio da uno di quei periodi che si fa fatica a raccontare, un periodo di incertezza fisica che ahimè mi accompagnerà anche nei futuri mesi, almeno 4 ottimisticamente pensando. Sappiate che non amo scrivere di certe cose...ma forse la discrezione dei Vs messaggi privati fa trapelare questo sapere: ho tanto apprezzato.

Per il momento credo di essermi "sbilanciata" già troppo. Se me la sentirò, Vi accennerò qualcos'altro nei prossimi blog-post. Non mi va di fare la piagnucolona. Semplicemente perché sono fatta così. 

So che ancora una volta mi capirete e questo mi rincuora.

Vi lascio alla ricetta dei tortini al Cacao, Ricotta, Rum e Bacche di Goji. Ricetta che ammetto di aver pescato dal mio archivio (credo risalga a più di 2 anni fa...se ne stava buona buona lì, in attesa di esser pubblicata!).
Vi prometto che se riuscirò, mi farò sentire più spesso 😊.

TORTINI AL CACAO, RICOTTA, RUM E BACCHE DI GOJI
INGREDIENTI per circa 12 mini cocottes:
150 gr di ricotta di pecora
3 Uova

180 gr di Zucchero Muscovado
100 ml di Oliva d’Oliva
100 ml di Rum
65 gr di Bacche di Goji
200 gr di Farina 00
100 gr di Cacao amaro in polvere
16 gr di Lievito vanigliato per dolci
Essenza di Vaniglia q.b.

Un pz. di Sale
TEMPI DI PREPARAZIONE/DIFFICOLTA'/COSTO:
Tempo di lavorazione 20’

Tempo di cottura 25’

Difficoltà bassa
Costo al kg euro 6,50
PREPARAZIONE:
Ponete la ricotta a spurgare in un colino a maglia fitta affinché perda tutto il liquido vegetativo.
Fate rinvenire le bacche di goji nel rum. 
Imburrate ed infarinate le mini cocotte   (* le mie mini cocotte sono in grès di LeCreuset ).
Preriscaldate il forno a 180°C con modalità statica.
Scolate la ricotta e ponetela nel mixer da cucina insieme alle bacche - comprensive di rum - e frullate il tutto finemente sino ad ottenere una purea. 
Aggiungete nel mixer anche le uova e lo zucchero ed amalgamate il tutto; procedete aggiungendo a filo l’olio ed un cucchiaino di essenza di vaniglia - sempre mixando aggiungete la farina, il lievito ed il cacao entrambi setacciati.
Porzionate il composto nelle mini cocotte prestando attenzione a non riempirle per più della metà.
Cuocete in forno caldo per circa 25’ praticando la prova dello stecchino prima di sfornare. 
Servite subito ben caldi, accompagnando magari con panna fresca montata.

Al prossimo racconto commestibile,
A.

PATE à BOMBE: BASE TIRAMISù PASTORIZZATA {& UNA CHARLOTTE AL CUCCHIAIO}


Durante queste festività Natalizie, il Tiramisù è stato ancora una volta, il dessert più richiesto dai miei bambini. 
Il tiramisù è una sorta di must-have che non passa mai di moda, un evergreen che se ben interpretato fa sempre la sua bella figura, e così ho preso a sperimentarlo in mille modi - ciò che non varia mai però è la base con uova pastorizzate, quella non la cambio davvero mai. 
Proporre il tiramisù pastorizzato ai bambini mi fa stare "più tranquilla"...mamme all'ascolto so che mi capite!

La Pate à Bombe.
Il termine tecnico della base uova pastorizzata per tiramisù è: Pate à Bombe. Potremmo definirla "la sorella" della meringa italiana, perché similmente anche in questa preparazione di base va utilizzato lo zucchero cotto a 121°C (se non disponete di un termometro da pasticceria - per realizzare questa ricetta dovrete assolutamente acquistarlo), ma a differenza della meringa all'italiana va versato sui tuorli in montaggio e non sugli albumi. 
Il procedimento potrebbe sembrar complesso, ma Vi assicuro che è molto più semplice di quanto si pensi...e allora forza, prendete uova e zucchero che si comincia!

Pate à Bombe: o base tiramisù pastorizzata {Charlotte al cucchiaio}
INGREDIENTI per 4-6 persone:
500 gr di mascarpone
4 tuorli d’uovo
50 ml di acqua naturale purissima
125 gr di zucchero semolato fine
Biscotti savoiardi artigianali q.b.

*Facoltativo:
Chicchi di melagrana q.b.
Panna montata.

Occorrente indispensabile:
Termometro da dolci
Fruste elettriche.
TEMPI DI PREPARAZIONE/DIFFICOLTA':
Tempo di preparazione 35’
Tempo di cottura 10’
Tempo di riposo 1h
Difficoltà media
PREPARAZIONE:
Ponete l’acqua in un pentolino ed unitevi lo zucchero.
Portate su fuoco e mescolate.
Lasciate cuocere sino a che lo sciroppo arrivi alla temperatura di 115° (aiutatevi con il termometro); solo a questo punto, in una ciotola capiente, iniziate a montare i tuorli con le fruste elettriche (tenete monitorato il termometro nel pentolino dello sciroppo).
Nel momento in cui la temperatura del termometro nello sciroppo raggiunge i 125°C, spegnete il fuoco e con le fruste elettriche in funzione, unite a filo (molto lentamente) lo sciroppo ai tuorli in montaggio.
Continuate a montare il composto finché la ciotola in cui state lavorando diventerà completamente fredda (impiegherete all’incirca 10’).
Quando la ciotola ed il composto risulteranno completamente freddi aggiungete il mascarpone e con l’ausilio di una frusta da pasticceria a mano, con delicatezza, inglobate la base montata al mascarpone.
Quando la mousse risulterà completamente amalgamata, soffice e lucida, porzionatela nei bicchieri da portata nei quali avrete precedentemente posizionato dei savoiardi tagliati a misura lungo le pareti perimetrali.
Lasciate riposare per circa 30’-1h in frigo.
Prima di servire guarnite con panna montata e chicchi di melagrana.

Buona Epifania.
Al prossimo racconto commestibile,
A.