Top Social

LE VELLUTATE, REGINE DEGLI ANTIPASTI.

|
Le vellutate sono delle preparazioni raffinate, che possono essere proposte come ottimi antipasti di effetto. Si tratta di creme a base di verdure o tuberi, che possono essere realizzate con molti ingredienti che la natura ci offre nel corso dell'anno.

Le ricette più classiche sono indubbiamente le vellutate di patate e di carote, ma anche le pregiate creme di asparagi e di erbette, antipasti golosi che sanno creare un 'entrée' di effetto per pranzi e cene speciali.

Vellutate: preludio di pranzi e cene di effetto
Oltre ad essere buonissime, le vellutate sono anche molto semplici da preparare e in più fanno un gran bene alla salute. Si tratta infatti di semplici preparazioni di verdura, ricche di fibre, di vitamine e di sali minerali, quindi ideali per chi ricerca una dieta leggera e in particolare per le persone vegetariane o vegane.

Se le vellutate vengono servite come antipasti, possono diventare il preludio ad un pranzo o cena strutturati e sono perfette come inizio pasto, perché sanno bloccare il tipico senso di appetito senza appesantire, ma accarezzando il palato con la loro consistenza morbida e cremosa.

Buone, belle da vedere e facili da preparare, le creme possono essere preparate con tanti tipi di ortaggi diversi e la preparazione della vellutata richiede di scegliere con cura uno o più ingredienti che sanno sposarsi felicemente fra di loro.

Una buona scelta negli ingredienti per la vellutata è di associare ad una base neutra e semplice, come ad esempio le patate, degli ingredienti più saporiti e perché no colorati, come ad esempio gli asparagi, le erbette o anche gli spinaci.

Un'ottima ricetta che possiamo scoprire nel sito di golosità gastronomiche cucinarefacile.com spiega come preparare la vellutata di carote, una crema buona e salutare che chiede pochi passi per ottenere una ricetta di effetto, ottima in ogni occasione e perfetta per chi ama i sapori dolci e delicati.

Vellutate: come prepararle in pochi minuti
La preparazione della vellutata chiede di cuocere le verdure in pentola con acqua o brodo e di aggiungere alla preparazione degli ingredienti che le sanno insaporire in modo naturale. Può trattarsi di erbe aromatiche o spezie a piacere, oppure di semi benefici come la chia, il sesamo il papavero.

Per addensare il composto si può utilizzare un po' di farina e, quando gli ingredienti sono cotti, basta toglierli dal fuoco e frullarli, quindi rimetterli a scaldare prima di servirli fumanti in tavola. Fra gli ingredienti per la vellutata non vanno dimenticati i classici crostoni di pane e anche il formaggio grattugiato che sa completarle al meglio, nonché il classico filo di olio extravergine di oliva aggiunto a crudo, dona al piatto un tocco che sa rendere la crema morbida e più ricca di innato sapore.

Per servire al meglio le vellutate bastano pochi accorgimenti. Se si tratta di creme primaverili, come la vellutata di asparagi, è ideale tenere da parte un ricciolo della scorza e adagiarlo sulla vellutata, completandola con qualche seme di girasole. Se la ricetta guarda all'inverno, come la saporita vellutata di zucca, si può tenere da parte qualche cubetto di polpa e impiegarlo per rendere il piatto più corposo e delicatamente decorato.

A.

{*Post scritto in collaborazione}