Top Social

TEGLIA DI PEPERONI E PATATE AL FORNO {& IL POTERE DEL PROGRAMMARE IN ANTICIPO...}

|
Ho programmato questo blog-post ieri mattina, ma andrà online mentre non sono a casa, alle prese con una nuova avventura culinaria della quale spero di raccontarVi presto qualcosa in più...
In tanti pensano che "programmare" sia cosa da megalomani, trovo invece sia un validissimo aiuto per un'imprenditrice di se stessa che deve coniugare lavoro, vita privata, impegni quotidiani di casa e figli. La parola "programmare" ai molti fa accapponare la pelle, a me no. Già me li immagino quei molti, "figli dei fiori style" che vivono la vita alla giornata senza mai sapere se domani si troveranno in Italia o dall'altro capo del mondo, se mangeranno riso o pasta, se andranno a lavoro o no; a me contrariamente è detta precarietà che fa accapponare la pelle!...e siccome la probabilità che il Dalai Lama ci convochi in Tibet per il giorno dopo è pressoché inesistente, direi che organizzarsi con netto anticipo sul da farsi dei giorni avvenire è un qualcosa che può solo migliorarci la vita. La mia vita da quando mi organizzo per tempo è decisamente migliore. Ho un fidato blocco planning sulla scrivania, sul quale con una settimana d'anticipo segno tutti gli appuntamenti di lavoro, ricette da fare per le riviste in quel dato giorno, sessioni fotografiche, stesura dei testi, post per il blog e cose simili. Tengo invece in borsa un'agendina personale sulla quale appunto gli impegni personali, dei bambini, delle cose da fare per la casa - ho strutturato tutto sulle stabili fondamenta della programmazione e più che una casalinga disperata che arranca dietro figli e lavoro, mi sento una family-manager!

Esercitarsi a redarre il proprio necrologio per non procrastinare più.
Andrea Giuliadori, esperto di crescita personale del blog EfficaceMente.com parla della "tecnica del necrologio" come un esercizio da cui partire, per capire davvero dove siamo arrivati, mettere insieme nero su bianco le azioni quotidiane aiutandoci davvero a comprendere...e per quanto redarre il proprio epitaffio possa apparire  orripilante, può essere un buon punto di partenza verso il cambiamento, verso la voglia di "organizzare" e perché no, programmare una nuova vita...pensateci bene, Vi piacerebbe un necrologio che fa così?:
Amava trascorrere le sue giornate a guardare video di gattini su Facebook. Le sue abilità lo avevano portato a dominare le classifiche nazionali ed internazionali di Candy Crush Saga. Gli amici lo ricordano per la sua presenza costante nelle chat di Whatsapp, che oggi appaiono tristemente deserte. Infine meritano una menzione anche le sue brillanti argomentazioni, condivise a mezzo social, sul perché i Marò sarebbero dovuti tornare in Italia.”
Assodato che ognuno di noi voglia esser ricordato per il Suo impegno tangibile e non effimero, forse farsi un bell'esame di coscienza, rimboccandosi le maniche e smettendo di dire che l'altro è stato "solo Fortunato" (la peggior offesa a mio avviso: "ma che fortuna che hai avuto!") è un primo punto di una nuova partenza consapevole.


La ricetta di questo blog-post.
La ricetta di oggi credo sarà l'ultima al forno della stagione; il caldo improvviso degli ultimi giorni non consente più temerarietà di un certo tipo!.
La teglia di Peperoni e Patate al forno è un classico, che io adoro...esisterà al mondo una persona a cui non piacciono le patate al forno? Penso si contino pochi casi - esistono di sicuro molte più persone che odiano (ingiustamente) i peperoni, protagonisti degli alimenti di una corretta stagionalità del periodo (ricordate vero che a dicembre li trovate solo al supermercato, con una parvenza plastificata?!)...mi sono detta, a proposito di procrastinazione, che forse era arrivato il momento di proporre sul blog un piatto che fonde le amate patate al forno con un ingrediente più ostico come il peperone, e giuro, non è una provocazione in tema con il blog-post di oggi, solo una sfida da lanciare agli scettici del peperone! Forza, non puoi più procrastinare neppure in questo: è ora di assaggiare i peperoni!


TEGLIA DI PEPERONI E PATATE AL FORNO
INGREDIENTI per 4 persone:
2 grossi peperoni
600 gr di patate a pasta bianca
2 scalogni
1 spicchio d’aglio
Abbondanti erbe aromatiche (salvia, rosmarino, erba cipollina, timo ecc)
Olio evo, sale e pepe q.b.
TEMPI DI PREPARAZIONE, DIFFICOLTA'
Tempo di lavorazione 20’
Tempo di cottura 45’
Difficoltà bassa
PREPARAZIONE:
Preriscaldate il forno a 200°C con modalità ventilata e nel frattempo pelate le patate e riducetele in spicchi.
Sciacquatele con acqua fredda affinché perdano tutto l’amido.
Asciugatele con carta assorbente e conditele con sale, pepe ed un filo olio.
Fate cuocere in una grande pirofila per 20’.
Nel frattempo preparate un battuto tritato fine con l’aglio, gli scalogni e le aromatiche.
Private i peperoni del picciolo, dei filamenti e semi interni e riduceteli in listarelle della stessa dimensione.
Ponete peperoni e battuto in un’ampia ciotola e condite con sale, pepe ed olio evo.
Prelevate la teglia da forno, mescolate le patate ed aggiungete nella pirofila i peperoni che con delicatezza amalgamerete alle patate.
Rimettete in forno per ulteriori 25’.
Servite caldo o a temperatura ambiente.


Al prossimo racconto commestibile,
A.


P.S: La pirofila rettangolare in grès color cotton ed i macina-sale e macina-pepe sono di LeCreuset.

5 commenti on "TEGLIA DI PEPERONI E PATATE AL FORNO {& IL POTERE DEL PROGRAMMARE IN ANTICIPO...}"
  1. Premetto che sono del segno della Vergine(organizzazione a me!)quindi mi viene facile studiare i miei programmi per tempo;capita comunque che a volte,a causa di stanchezza e stress,la voglia di rimandare di faccia avanti...ma è solo un momento ^_^
    Approvo in pieno il tuo modus operandi cara Antonella!
    P.s.
    Le patate le cucino allo stesso modo,ma per i peperoni proverò la tua ricetta. Grazie!

    RispondiElimina
  2. Premetto che sono del segno della Vergine(organizzazione a me!)quindi mi viene facile studiare i miei programmi per tempo;capita comunque che a volte,a causa di stanchezza e stress,la voglia di rimandare di faccia avanti...ma è solo un momento ^_^
    Approvo in pieno il tuo modus operandi cara Antonella!
    P.s.
    Le patate le cucino allo stesso modo,ma per i peperoni proverò la tua ricetta. Grazie!

    RispondiElimina
  3. Anche io mi organizzo alla lettera...a dire il vero ultimamente troppi eventi brutti e straordinari mi portano a fare tutt'altro, però credo che nella vita senza organizzazione ferrea non vai da nessuna parte.
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  4. Ciao! Complimenti per questa meravigliosa ricetta!
    Colgo l'occasione, se ti va, di invitarti a partecipare al mio nuovo contest "Colazioni Dolci e Salate". Se hai una ricetta ideale da proporci ti aspettiamo! Ai fortunati vincitori regali da favola, tra cui uno splendido week end in una delle più belle e suggestive località della Toscana.
    Ti lascio il link se vuoi dare un'occhiata:
    http://www.kucinadikiara.it/2016/07/nuovo-contest-di-cucina-colazioni-dolci.html
    Un bacione!

    RispondiElimina
  5. So in love with your blog! You've got such a fresh style and it really is a pleasure to read it!
    Would you like to follow each other on GFC? If yes just let me know once done and I'll be right back!
    xoxo
    Patricia http://patriciacori.blogspot.ch

    RispondiElimina