Top Social

Slide Show

TORTA DI MELE ALL'ARANCIA E FARINA DI RISO

...nell'ultimo periodo sento uno strano impulso dentro, una forza smisurata di quelle che forse aleggiavano nell'anima di Alessandro Magno ai suoi tempi...insomma, sento un'energia tale per cui vorrei conquistare il mondo. Certo non armata come lui di un esercito di soldati ma sicuramente armata di reflex, pentole e mestoli. Non mi fermo mai, non porto a termine un progetto che già sto pensando ad un altro. Sento l'impulso di allargare i miei orizzonti. Cucina Semplice e Vivere Country in Italia e Vie à la Campagna in Francia improvvisamente mi sembrano "troppo poco"...sono grata per quanto ho ottenuto in questi anni di blog, riuscire a trasformare una passione in un lavoro vero e proprio è un grandissimo privilegio ma sento forte una voce dentro di me che mi grida di non accontentarmi, di lanciarmi in un campo differente da quello dell'edicola. Come canta il mio autore preferito: 

"Ma voglio di più
di quello che vedi
voglio di più
di questi anni amari
sai che stillerò
per darti colore

sarò così sempre pronto a dire no"
(Pino Daniele).

Insomma, voglio e non devo accontentarmi. Voglio puntare in alto. Sembrerò eccessivamente ambiziosa? Forse sì!...d'altronde chi non lo è?!
 
Quando ho visto queste mele dal mio contadino di fiducia non ho avuto dubbi sul come utilizzarle: TORTA!. Rosse e succose come ne avevo viste poche nella vita. Quando le ho portate a casa e le ho mostrate a Giada, ha sgranato gli occhi: "Mamma sembra la mela di Cenerentola!". Io: "Allora speriamo non sia avvelenata!".

Ho aromatizzato questa tortina con l'Arancia, in questo periodo ne ho sempre in quantità industriali in casa, avere amici Siculi che te ne regalano di "fresche fresche arrivate da Catania in giornata" è un gran vantaggio. 
Ultima mia grande passione è la FARINA DI RISO che ho utilizzato anche per questa torta. Adoro il modo in cui riesce a cambiare e dare un tocco di raffinatezza alle preparazioni, anche quelle più tradizionali come una torta di mele.

TORTA DI MELE ALL'ARANCIA E FARINA DI RISO
INGREDIENTI:
3 UOVA GRANDI
150 GR DI FARINA 0
100 GR DI FARINA DI RISO
8 GR DI LIEVITO VANIGLIATO PER DOLCI
1 MELA PELATA E RIDOTTA IN DADINI
125 GR DI BURRO A T.A
125 GR DI ZUCCHERO DI CANNA
IL SUCCO E LA BUCCIA GRATTUGIATA DI 1 ARANCIA BIO.
TEMPI DI PREPARAZIONE
TEMPO di realizzazione tot. 45'
TEMPO di cottura 30'
PREPARAZIONE:
PRERISCALDATE IL FORNO A 180°C con MODALITA' STATICA.
SBATTETE CON LE FRUSTE ELETTRICHE LE UOVA CON LO ZUCCHERO.
AGGIUNGETE POI IL BURRO A T.A. SPEZZETTATO.
QUANDO IL BURRO SARA' BEN AMALGAMATO AGGIUNGETE LE FARINE SETACCIATE CON IL LIEVITO INCORPORANDOLE CON DELICATEZZA.
INCORPORATE INFINE IL SUCCO D'ARANCIA, LA SCORZA GRATTUGIATA ED I DADINI DI MELA.
TRASFERITE L'IMPASTO IN UNA TEGLIA IN SILICONE (per me stampo Pavonidea) E CUOCETE PER 30'.
SFORNATE E SFORMATE SU DI UNA GRATELLA DA PASTICCERIA.
LASCIATE RAFFREDDARE PRIMA DI SERVIRE.
Stampa la Ricetta.


A presto.


GRATIN DI PATATE ALLA FONTINA, ZENZERO E ROSMARINO

E' domenica sera, fuori c'è freddo ed io fantastico come una bambina sulla meta delle vacanze della prossima estate: Campagna o Mare? O magari perchè non un po' ed un po'?...i bambini vorrebbero il mare, io ed Antonio la pace della Campagna...bisognerà trovare un punto d'incontro.
Certo è che in una serata come questa c'è proprio bisogno di confort-food, c'è assolutamente bisogno di accendere il forno. Come un rito simile a quello del sabato sera, che vede come protagonista assoluta della mia tavola una pizza homemade a lunga lievitazione impastata sin dal venerdì sera, così alla domenica le patate devono essere "categoricamente" ricettate per il pranzo o la cena...colpa della suocera che di domenica ne preparava sempre di contorno o sotto forma di crocchè o come gattò, insomma credo che mio marito si senta quasi "incompleto" in una domenica senza Patate!. Allora ho preparato un Gratin tipicamente invernale con la Fontina - se non è confortfood questo?! - ma gli ho dato una nota fresca con un pizzico di Zenzero. 
In questo w.e. ho aperto un bel po' di scatoloni, in verità ne restano ancora millanta, ma quanti sono?!. Ho però tirato fuori i miei preziosissimi tegami in ghisa LeCreuset. Vi confesso che ogni volta che ne prendo uno in mano chiudo gli occhi e sogno di essere Julia Child!.

GRATIN DI PATATE ALLA FONTINA, ZENZERO E ROSMARINO
INGREDIENTI:
700 gr di Patate
200 gr di Fontina
30 ml di Vino bianco secco
Zenzero macinato q.b.
Sale e Pepe q.b.
Rosmarino q.b.
TEMPI DI PREPARAZIONE
TEMPO DI LAVORAZIONE 10'
TEMPO DI COTTURA 60'
PREPARAZIONE:
Lessate le patate con tutta la buccia in abbondante acqua per circa 40' a partire dall'ebollizione.
Appena scolate, pelatele e tagliatele a tocchetti di media dimensioni.
Preriscaldate il forno a 250°C con modalità ventilata.
Tagliate in fette sottili la fontina.
Disponete i tocchetti di Patate in un tegame antiaderente da forno ed adagiatevi sopra la fontina.
Pepate leggermente ed irrorate con il vino diluito con circa 40 ml di Acqua e nel quale avrete aggiunto una punta di cucchiaino di zenzero in polvere.
Gratinate in forno per circa 20-25' o fino a doratura.
Spolverate con un velo di rosmarino tritato sottile.
Stampa la Ricetta.


Che sia una domenica "confortevole" anche per Voi.
Buona serata a Tutti.


TORTINE DI RICOTTA LIMONATA AL FORNO

...che settimana! Di quelle indimenticabili anche se super stressanti. Lunedì c'è stato il Lancio di Cucina Semplice, il nuovo magazine della Lotus Publishing di cui Vi avevo accennato qualche tempo fa. Essere la foodwriter di questo nuovo magazine mi riempie d'orgoglio. E' un progetto ambizioso perchè ogni mese lavoro a 70 ricette ma al quale mi dedico con instancabile passione (la notte sogno cosa dovrò preparare il giorno dopo!). 
Non nascondo che ero in fortissima trepidazione per il lancio e la mattina del 19 dopo aver accompagnato i bambini a scuola sono subito andata in edicola. Quando mi sono ritrovata il magazine tra le mani ho avuto quasi un sussulto...non so come spiegarVi è stato come ritrovarsi con la propria "creatura" tra le mani!. Quando ho letto le parole che l'editore mi ha riservato nel redazionale mi sono venuti i brividi. Ebbene sì, mi sono fortemente emozionata. Forse perchè ho lavorato al primo numero in un momento particolarissimo della mia vita, ho fatto tutto in meno di 2 settimane con la casa sotto sopra, piena di scatoloni ed operai che andavano avanti e indietro e che spesso hanno pranzato con quello che preparavo per il magazine. Mi hanno dato addirittura della pazza i nuovi dirimpettai  perchè uscivo in giardino a fotografare piatti di pasta alle 8 del mattino! Non conoscendomi probabilmente avranno pensato ogni genere di cosa!...le ho viste le loro facce!.
In ogni modo è andata! Il primo numero è uscito...sembra strano a dirsi ma domani inizio a lavorare alle ricette del terzo numero. Il mondo dell'edicola è fatto così. Ormai ci sono abituata. A fine Agosto sfornavo biscotti a forma di stella cometa per Vivere Country di Natale!.  

Oggi Vi propongo un dolce davvero veloce e semplice da preparare, necessita di pochissimi ingredienti ma assicuro che se scelti di qualità Vi regalerà grande soddisfazione: Tortine di Ricotta Limonata al Forno. Ho sempre adorato la ricotta aromatizzata con il limone. L'ingrediente "Ricotta" è uno dei miei preferiti. Versatilissima, non manca mai nel mio frigo. Per la realizzazione di queste profumate tortine ho utilizzato un comodissimo stampo per Whoopies Guardini.
TORTINE DI RICOTTA LIMONATA AL FORNO
INGREDIENTI per 12 Tortine:
500 gr di Ricotta
100 gr di zucchero
100 gr di Panna
70 gr di Maizena
2 tuorli d’Uovo
Scorza di 2 Limoni
1 Cestino di More Fresche
Zucchero a Velo q.b
TEMPO DI PREPARAZIONE 15'
TEMPO DI COTTURA 20'
TEMPO DI RIPOSO 1H
PREPARAZIONE:
Setacciate la ricotta e ponetela a scolare per circa 30' in un colino a maglia fine.
In una ciotola amalgamate la Ricotta, lo zucchero, la maizena, la scorza dei limoni e la panna.
Preriscaldare il forno a 180°C con modalità ventilata.
Suddividere il composto nella teglia e cuocete per circa 20’.
Sformate con delicatezza quando raffreddati.
Servire con More fresche spolverando di Zucchero a velo.
Stampa la Ricetta.

...direi che per questo post è tutto...Ovviamente se Vi va, Vi aspetto in Edicola con il Primo numero di Cucina Semplice.

A presto.


BAVARESE DI ZUCCA con SPINACI saltati e scaglie di PARMIGIANO


Buongiorno a Tutte! Finalmente riesco a trovare un attimo da dedicare a questo mio spazio virtuale...è un momento delirante, tante ricette da preparare per i vari magazines ai quali lavoro, la casa da finire, i mobili da montare, gli scatoloni da aprire, l'idraulico che ormai è diventato un quinto membro della famiglia...insomma non manca proprio nulla!.
Prometto però che d'ora innanzi cercherò di postare più spesso come ai vecchi tempi.
Oggi Vi propongo una ricetta un po' laboriosa e non proprio "espressa": BAVARESE DI ZUCCA CON SPINACI SALTATI E SCAGLIE DI PARMIGIANO. Vi assicuro però che l'attesa saprà ricompensare il Vs palato. Delicata ma saporita. E' l'antipasto ideale per una cena con ospiti da stupire.


BAVARESE DI ZUCCA CON SPINACI SALTATI E SCAGLIE DI PARMIGIANO
INGREDIENTI per 6 Persone:
400 gr di polpa di Zucca decorticata
400 gr di Latte
200 gr di Panna fresca
40 gr di Grana grattugiato
20 gr di Cipollotto
15 gr di Gelatina in fogli
1 foglia di Alloro
Olio e.v.o q.b
Sale grosso e fino q.b
Pepe Bianco q.b
Spinacini freschi in foglia q.b
Scaglie di Parmigiano Reggiano q.b
TEMPO DI PREPARAZIONE 30'
TEMPO DI RIPOSO IN FRIGO 9H
TEMPO DI COTTURA 30'
PREPARAZIONE:
Tagliate in pezzi piccoli la zucca e stufatela a fuoco lento con un filo d’olio, l’alloro ed il cipollotto affettato.
Salate con sale grosso a metà cottura.
Ammollate la gelatina in acqua fredda.
Scaldate il latte con un pz. di sale fino e pepe bianco.
Quando il latte si sarà scaldato, stemperatevi la gelatina ben strizzata ed unite il grana grattugiato.
Passate la zucca al passaverdure a trama media ed amalgamatela al latte.
Lasciate intiepidire il composto ed incorporatevi la panna parzialmente montata. Foderate lo stampo con pellicola alimentare e versatevi il composto.
Lasciate rapprendere per almeno 8-9 ore in frigorifero.
Servire con spinaci saltati in padella con un filo d’olio e finiti con sale.
Guarnite con scaglie di parmigiano.
Stampa la Ricetta.


Prima di lasciarVi Vi ricordo che è in edicola il nuovo numero di Vivere Country con ricette di S.Valentino: non è mai troppo presto per prepararsi alla giornata dell'AMORE!



A Presto.

BUON ANNO NUOVO!...e MISE en BOUCHE di CREMA DI RICOTTA E PERE


BUON ANNO NUOVO!!!...lo so oggi è il 4! So anche che avrei dovuto scrivere questo post il primo giorno dell'anno se proprio avessi voluto esser "precisa" ma credetemi se Vi dico che in questo periodo corro come una matta, o meglio: cucino-cucino-cucino!. Le amiche che mi seguono sui social sanno che adesso ogni mese il mio lavoro d'edicola si è quasi centuplicato (è non esagerato! perchè le ricette in tutto sono diventate 80!)...inutile dirVi che non faccio in tempo a consegnare le ricette per un magazine che già mi ritrovo a lavorare a quelle del numero successivo...Vi dirò anche però che ne sono FELICE, di quella FELICITA' PURA. FELICE perchè sono riuscita a fare di una PASSIONE UN LAVORO. Mi sento appagata. Anche se a volte mi ritrovo alle 22:00 di sera con la cucina tutta da rassettare perchè ho spadellato e sfornato tutto il giorno sono FELICE UGUALMENTE.
Il 19 Gennaio si avvicina ed il primo numero di questo Magazine di Cucina con tante mie ricette è stato consegnato...mi emoziono solo al pensiero di entrare nella cucina (e nelle mani!) di tante persone che condividono con me la passione per la buona cucina semplice e fatta di ingredienti di stagione.
In tanti mi stanno chiedendo come farò di mese in mese a lavorare consecutivamente a così tante ricette, in realtà rispondo a tutti che con ci trovo nulla di strano e anzi l'idea mi stimola e mi affascina a tal punto che a volte mentre preparo una ricetta già sto pensando ad altre varianti, aggiustamenti, accorgimenti, lascio il mestolo e prendo la penna per appuntare le idee...insomma, il foodwriting è la mia strada, l'inventar ricette mi è sempre riuscito bene e non vedo cosa ci sia di così strano nello sperimentarne 80 diverse ogni mese...è un po' quello che fa un giornalista alla ricerca di continui articoli avvincenti, o uno stilista che lavora incessantemente nella ricerca del dettaglio che faccia la differenza o semplicemente quello che fa un contadino lavorando con cura la sua terra ogni giorno dell'anno affinchè possa portare sulle ns tavole delle primizie di tutto rispetto. Il Foodwriting è un lavoro!...e mi sento ONORATA sia proprio il mio lavoro. ONORATA e FORTUNATA di aver realizzato il SOGNO di far della CUCINA il mio impiego principale.
Una sola cosa del primo numero di questo magazine mi ha messa però in difficoltà: fornire una mia FOTO all'editore!...ebbene sì, la FOTO, la MIA FOTO è stata l'ostacolo più grande da superare. Di solito sono io quella che sta dietro la macchina ed ho una reticenza recondita nel mostrarmi...
Alla fine l'altra mattina ho detto a mio marito: "ho una torta in forno, quando sforno mi scatti 3 foto?...ma che siano giusto 3! Proprio per averne qualcuna di confronto su cui ragionare la scelta".
Mio marito: "ma come?! quando fotografi una ricetta scatti almeno 50 foto ed adesso per Te chiedi solo 3 foto?!".
Io: "3 e basta!".
Lui: "Ok, lo so, sei difficoltà su questa cosa...giuro saranno solo 3...però prima o poi sta cosa dovrai pur affrontarla".
Per la serie: chi Ti Ama sa accettarti così come sei...
Racconti a parte, Vi lascio con le indicazioni di un velocissimo Appetizer che adoro: MISE en BOUCHE di CREMA DI RICOTTA E PERE.
ADORO il connubio Ricotta-Pere-Erba Cipollina-Limone, anche mio marito lo Adora, sarà per questa reciproca somiglianza di gusti culinari che ci capiamo al volo anche in altri campi...mi viene in mente un vecchio film della Loren, quando diceva: "GLI UOMINI VANNO PRESI PER LA GOLA"...ebbene, può apparire un luogo comune ma la verità è che la CUCINA tiene unite le persone quasi fosse un COLLANTE MAGICO senza eguali. Pochi detti e luoghi comuni sono veritieri come questo nello specifico!.

MISE en BOUCHE di CREMA DI RICOTTA E PERE
INGREDIENTI per 4 persone:
250 gr di Ricotta di Pecora
1 Pera Matura
Erba Cipollina fresca q.b
Pepe Bianco q.b
Scorza di Limone non trattato q.b

TEMPO DI PREPARAZIONE 15'

PREPARAZIONE:
Tritate finemente l’erba cipollina ed amalgamatela alla Ricotta.Aromatizzate con Pepe bianco.Affettate sottilmente la pera (pelata) nel senso della lunghezza. Componete delle cupolette di crema di ricotta sui cucchiai aiutandoVi con il dorso inumidito di un un altro cucchiaio. Guarnite con le fette di pera e spolverate con zeste di limone grattugiate al momento.
Stampa la Ricetta.

Ancora Buon Anno Nuovo a Tutti!
Che sia un 2015 proprio come lo SOGNATE.
A presto.