Top Social

PESCHE SCIROPPATE E FRAGOLE FLAMBATE ALLA GRAPPA.

|

Devo assolutamente finire di sistemare la casa nuova,  prima di Natale...lo so, siamo ad inizio settembre ne avrei teoricamente di tempo, ma il lavoro con le riviste ormai è diventato un impiego a tempo pieno mentre contestualmente seguo anche i Bambini con la Scuola e le varie attività sportive (quest'anno al Nuoto e Danza Contemporanea si sono aggiunti Danza Classica per Giada e Judo per Christian, Mamme all'ascolto Voi mi capite vero?! Capite vero che una Mamma dei giorni nostri è una specie di Manager familiare con un'agenda fitta di impegni tanto da far concorrenza a Donald Trump?!) .
Oggi sono esattamente 9 mesi che abitiamo in questa casa ed il fatto che io non mi sia mai dedicata neppure una settimana continuativamente alla sistemazione della casa - sistemazione che ho dilazionato invece nei pomeriggi domenicali degli ultimi 9 mesi - Vi lascia capire che dietro una parvenza di apparente "fine lavori" si celano ancora una trentina di scatoloni giù in garage. Per non parlare del ponteggio esterno che tra qualche settimana verrà eretto intorno alla casa a mo' di monumento atto alla costruzione del cappotto termico esterno, una montagna di ferraglia che ci accompagnerà per tutto l'autunno. Il Giardinetto fronte strada al momento è un cantiere "giardinicolo" aperto (esiste il termine giardinicolo? Boh, non so! Passatemelo!), Antonio si è cimentato nella costruzione di un'aiuola, che al momento necessita delle finiture, Io dalla mia rallento i lavori ogni giorno perché puntualmente integro nel progetto un nuovo elemento (colpa di Pinterest, giuro!) e dunque è sopraggiunta una seconda piccola aiuola-penisola centro giardinetto con un ulivo e le erbe aromatiche a suddividere la zona salottino dalla zona pranzo che arrederò poi la prossima primavera...Stendiamo un velo pietoso sulla Cantina, lì ci sono ancora cose della precedente proprietà. Una sorta di eredità della Casa stessa. Un'eredità nascosta tra ragnatele e ragni ma che riserva sorprese speciali. Ormai lo sapete, se siete qui a leggere e mi seguite sin dagli inizi sapete che mi entusiasmo con poco, che adoro il vintage, che prima di una cuciniera sono una creativa appassionata di home-decor. La cantina della casa nuova, a parte i Ragni (!), si sta rivelando una specie di pozzo dei desideri: antichi catini in zinco, innaffiatoi in metallo, bacinelle smaltate (di quelle retrò con il bordo blu!), bugie portacandele, sedie in stile, étagère in legno, cornici ed un vecchio mobiletto che a primo impatto dava la sensazione di un obbrobrio color noce scurissimo ma dalle linee interessanti. Appena l'ho visto ho subito immaginato come sarebbe stato dopo un accurato restyling - le Amiche di Fb hanno visto la foto del ritrovamento in diretta domenica alle 20.00 circa! - così l'abbiamo portato in casa e mi sono subito messa all'opera (ovviamente in casa di un'appassionata creativa non mancano mai: fondi per superfici difficili, carta vetro di diverse tramature, vernici in varie colorazioni, pennelli e cere decorative!...se nella dispensa non mancano mai le farine alternative come il Grano Saraceno e quella Integrale, lo Zucchero di Canna e la Vaniglia Bourbon, la Quinoa ed il Bulghur, insomma, non vedo perché dovrebbe mancarmi il Fondo per superfici difficili!?!...ok, state storcendo il naso, lo so!). E così dopo aver iniziato il recupero alle 20.00 ho terminato verso le 1.00, ma solo perché Antonio verso mezzanotte e mezza mosso da spirito di solidarietà si è aggregato all'opera di resurrezione!. Sono anni che colleziono il magazine Casa Chic ed ho "studiato" a lungo tutti i tutorial di recupero proposti: sapevo mi sarebbero tornati utili!. La Nonna Lillina non si sbagliava mai: "Impara l'Arte e mettila da Parte", mi diceva e in effetti prima o poi tutto Ti torna utile.
Il risultato è questo...in perfetta linea con lo stile Romantico Francese della Casa, Vi piace?. A noi, inclusi i bimbi, piace molto!. 

Vi lascio con una ricetta per un Dessert facile e veloce da preparare in 10': Pesche Sciroppate e Fragole flambate alla Grappa. Perfetto per stupire gli Ospiti in una cena improvvisata all'ultimo momento (d'altronde le Cene più belle e meglio riuscite risultano esser puntualmente sempre quelle improvvisate!).

PESCHE SCIROPPATE E FRAGOLE FLAMBATE ALLA GRAPPA
INGREDIENTI per 4 Persone:
250 gr di Mezze Pesche sciroppate
250 gr di Fragole
50 gr di Zucchero di Canna
50 ml di Grappa
2 Chiodi di Garofano
20 gr di burro
Foglioline di Menta fresca
TEMPI DI PREPARAZIONE:
Tempo di Lavorazione 5'
Tempo di Cottura 5'
PREPARAZIONE:
Scolate le Pesche dal loro liquido conservativo.
Private le Fragole del picciolo e tagliatele in 2 nel senso della lunghezza.
Fate fondere il burro in un'ampia padella ed unitevi i Chiodi di Garofano e la Frutta.
Spolverate con lo Zucchero e lasciate insaporire per 1'mescolando delicatamente.
Versate metà della grappa e lasciate cuocere per 2'.
Aggiungete la restante grappa, alzate la fiamma e flambate facendo attenzione a non bruciarVi in questo passaggio ed eventualmente spostando repentinamente il tegame dal fuoco se avete la cappa o mobili troppo vicini al piano cottura.
Servite subito guarnendo con foglioline di menta (possibilmente del Tipo "Piperita").

*Costo a Porzione euro 0,90
**Se non amate l'Aroma deciso dei Chiodi di Garofano sostituiteli con una Stecca di Cannella.





3 commenti on "PESCHE SCIROPPATE E FRAGOLE FLAMBATE ALLA GRAPPA."
  1. già te l'avevo scritto su fb...è bellissimo, sei stata favolosa, vorrei tanto imparare anche io!
    Ho dei ruderi di mia suocera che mi piacerebbe portare a nuova vita... ;)
    E dentro come lo hai rifinito?
    bacioni e complimenti anche per l'ottima ricettina!

    RispondiElimina
  2. Io la tua ricetta la devo provare!
    http://piubuonepiubelle.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Quanto mi piacerebbe avere una cantina delle meraviglie tipo quella :) Io invece per ora mia accontento di andare alla ricerca di cose belle per le strade di Napoli. E anche di cose utili, tipo ieri che me ne sono tornata a casa con due assi di legno più alte di me da usare come sfondo per le mie foto. Ma poi mi innamoro perdutamente anche di tavoli, sedie, cucchiai, mobiletti,.. insomma ancora non ho casa, ma già so come vorrei arredarla e lo stile provenzale è proprio quello che mi piace :) Bellissimo il mobiletto recuperato :D E buonissimo il dessert ;)
    A presto :)

    RispondiElimina