Top Social

TORTA DI MELE ALL'ARANCIA E FARINA DI RISO

|
...nell'ultimo periodo sento uno strano impulso dentro, una forza smisurata di quelle che forse aleggiavano nell'anima di Alessandro Magno ai suoi tempi...insomma, sento un'energia tale per cui vorrei conquistare il mondo. Certo non armata come lui di un esercito di soldati ma sicuramente armata di reflex, pentole e mestoli. Non mi fermo mai, non porto a termine un progetto che già sto pensando ad un altro. Sento l'impulso di allargare i miei orizzonti. Cucina Semplice e Vivere Country in Italia e Vie à la Campagna in Francia improvvisamente mi sembrano "troppo poco"...sono grata per quanto ho ottenuto in questi anni di blog, riuscire a trasformare una passione in un lavoro vero e proprio è un grandissimo privilegio ma sento forte una voce dentro di me che mi grida di non accontentarmi, di lanciarmi in un campo differente da quello dell'edicola. Come canta il mio autore preferito: 

"Ma voglio di più
di quello che vedi
voglio di più
di questi anni amari
sai che stillerò
per darti colore

sarò così sempre pronto a dire no"
(Pino Daniele).

Insomma, voglio e non devo accontentarmi. Voglio puntare in alto. Sembrerò eccessivamente ambiziosa? Forse sì!...d'altronde chi non lo è?!
 
Quando ho visto queste mele dal mio contadino di fiducia non ho avuto dubbi sul come utilizzarle: TORTA!. Rosse e succose come ne avevo viste poche nella vita. Quando le ho portate a casa e le ho mostrate a Giada, ha sgranato gli occhi: "Mamma sembra la mela di Cenerentola!". Io: "Allora speriamo non sia avvelenata!".

Ho aromatizzato questa tortina con l'Arancia, in questo periodo ne ho sempre in quantità industriali in casa, avere amici Siculi che te ne regalano di "fresche fresche arrivate da Catania in giornata" è un gran vantaggio. 
Ultima mia grande passione è la FARINA DI RISO che ho utilizzato anche per questa torta. Adoro il modo in cui riesce a cambiare e dare un tocco di raffinatezza alle preparazioni, anche quelle più tradizionali come una torta di mele.

TORTA DI MELE ALL'ARANCIA E FARINA DI RISO
INGREDIENTI:
3 UOVA GRANDI
150 GR DI FARINA 0
100 GR DI FARINA DI RISO
8 GR DI LIEVITO VANIGLIATO PER DOLCI
1 MELA PELATA E RIDOTTA IN DADINI
125 GR DI BURRO A T.A
125 GR DI ZUCCHERO DI CANNA
IL SUCCO E LA BUCCIA GRATTUGIATA DI 1 ARANCIA BIO.
TEMPI DI PREPARAZIONE
TEMPO di realizzazione tot. 45'
TEMPO di cottura 30'
PREPARAZIONE:
PRERISCALDATE IL FORNO A 180°C con MODALITA' STATICA.
SBATTETE CON LE FRUSTE ELETTRICHE LE UOVA CON LO ZUCCHERO.
AGGIUNGETE POI IL BURRO A T.A. SPEZZETTATO.
QUANDO IL BURRO SARA' BEN AMALGAMATO AGGIUNGETE LE FARINE SETACCIATE CON IL LIEVITO INCORPORANDOLE CON DELICATEZZA.
INCORPORATE INFINE IL SUCCO D'ARANCIA, LA SCORZA GRATTUGIATA ED I DADINI DI MELA.
TRASFERITE L'IMPASTO IN UNA TEGLIA IN SILICONE (per me stampo Pavonidea) E CUOCETE PER 30'.
SFORNATE E SFORMATE SU DI UNA GRATELLA DA PASTICCERIA.
LASCIATE RAFFREDDARE PRIMA DI SERVIRE.
Stampa la Ricetta.


A presto.


6 commenti on "TORTA DI MELE ALL'ARANCIA E FARINA DI RISO"
  1. Cara Antonella la tua torta arriva proprio al momento giusto , per motivi di salute io e mio marito abbiamo dovuto eliminare le farine con glutine , per questo motivo sto sperimentando varie ricette per dolci casalinghi e la tua ricetta mi sembra adattissima, gli ingredienti ce li ho tutti quindi adesso mi metto all'opera !!! Grazie e complimenti per il tuo successo , chi lavora duro lo merita sempre !!! Un bacione

    RispondiElimina
  2. E io sarò sempre qui a fare il tifo per te!
    La torta è splendida, ha un colore spettacolare!

    RispondiElimina
  3. Non accontentarsi mai, andare avanti fin quanto si può. Ma godendo sempre di quello che finora si ha e si è conquistato. Perché tutto ciò che si conquista con la propria tenacia, la propria capacità è sempre un motivo di orgoglio che fa fare un sorriso. Mai arrendersi però continuare a sognare, perché i sogni aiutano ad andare avanti.. e a tirare fuori il meglio di sé. Del resto lo cantava anche Cenerentola, che i sogni son desideri :)

    RispondiElimina
  4. Capisco bene questa voglia di allargare gli orizzonti, mettersi alla prova, avere sempre nuove sfide, sentirsi vitali, attive, in fermento... quindi segui ciò che ti senti, hai tutte le qualità per andare un passo avanti e sempre più lontano! E ricorda, io sono qui... sto lucidando le ali, mentre affetto le mele... :D

    RispondiElimina
  5. Io credo che bisogna sempre migliorarsi e puntare in alto. Ognuno con i suoi limiti e le sue capacità, con i mezzi a disposizione e tanta, tantissima determinazione. Fare della propria vita un capolavoro non è scontato ma credo sia l'ambizione che tutti noi dovremmo avere! In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  6. Tante sono le cose che non possiamo controllare nella nostra vita, ma se pensiamo di non essere all'altezza e non siamo noi le prime a darci la possibilità perché accadano... difficilmente i nostri sogni diventeranno realtà.
    Fare della propria passione un lavoro è una grande fortuna, ma è anche segno che per noi è davvero importante.
    Mantieni ben viva questa voglia di fare e in bocca al lupo per le tante belle cose che aspettano solo di essere raggiunte.
    P.S.
    La torta fa venire voglia di prenderla a morsi al solo guardarla e hai ragione sulla farina di riso... anche io (che non sono una cuoca provetta come te, ma che sono cmq curiosa e ogni tanto sperimento) a volte la uso al posto della farina proprio per la sua consistenza e leggerezza.
    Kiss, Sonia

    RispondiElimina