Top Social

Slide Show

TORTA AL CACAO, LIMONCELLO E FRAGOLE.

Era da tempo che pensavo di realizzare una torta aromatizzata al Limoncello, una torta che mi riportasse indietro con il tempo ai profumi e sapori dei Limoni di Sorrento. vi ho già detto qui sul blog che Sorrento è stata la meta della prima gita fuori porta con mio marito, per cui Vi sono affezionata in maniera particolare...in questo periodo di scatoloni da fare e ricordi da imballare, mi sono imbattuta in alcune vecchie foto scattate appunto durante quella gita, sembra esser passato un secolo ed invece sono solo 10 anni fa, 2 bambini fa ed una lunga chioma riccia fa!. Anche mio marito a chioma non scherzava! Portava i capelli medio-lunghi all'epoca e scorrazzava nella sua auto blu come se non ci fosse un domani! In fondo anch'io ero molto diversa (capelli a parte!). Riguardando quelle foto ho rivisto la spensieratezza dei vent'anni e la voglia di conquistare il mondo...ad esser onesta quella voglia di conquista non mi è mai passata, a furia di voler conquistare mi ritrovo con due bimbi a seguito! Sarà il caso che conquisti il mondo su altri fronti se non voglio ritrovarmi a 40 anni con 9 figli come fece mia nonna a sua tempo! 
Magari non 9 ma 4 sì!
Per questa torta ho utilizzato uno stampo quadrato di LeCreuset che trovo estremamente comodo; la torta grazie alla forma regolare si riesce a porzionare in pratici quadratini evitando sprechi inutili e rendendo il tutto molto gradevole da servire anche nell'ambito di un party. Io infatti quando organizzo qualche festicciola adoro preparare torte dolci e salate di forma quadrata o rettangolare perchè posso porzionarle facendone dei piccoli quadratini-bocconcino facili di servire. 
TORTA AL CACAO, LIMONCELLO E FRAGOLE
INGREDIENTI:
4 uova intere medie,
140 gr di farina 00,
100 gr di cacao amaro in polvere,
240 g di burro fuso e freddo,
240 g di zucchero semolato,
60 ml di limoncello,
4 gr di lievito vanigliato per dolci,
zeste di 1/2 limone grattugiato,
fragole fresche,
zucchero a velo per decorare,
burro + farina per lo stampo
TEMPI DI PREPARAZIONE
TEMPO di lavorazione: 20'
TEMPO di cottura: 50'
Tempo di riposo: 30'
PREPARAZIONE:
Preriscaldate il forno a 180° con modalità statica.
Lavate le fragole, privatele del picciolo, asciugatele e tagliatele in 2 parti nel senso della lunghezza. Ponetele in un recipiente  tenendole in frigo sino al momento di guarnire la torta.
Imburrate ed infarinate la teglia.
Fondete il burro e poi lasciatelo freddare.
Con le fruste elettriche montate a crema le uova con lo zucchero sino a che otterrete una massa gonfia e soffice.
Con le fruste in movimento ma a bassa velocità, aggiungete il limoncello ed unite a filo il burro, poi le zeste di limone grattugiate ed infine la farina setacciata con il lievito.
Amalgamate bene il tutto sino a che l’impasto risulti soffice e cremoso.
Versate l'impasto nella teglia e cospargete la superficie di quest'ultimo con le fragole.
Infornate per 45-50 minuti nel ripiano basso del forno.
Se a metà/fine cottura la torta dovesse colorire troppo in superficie, copritela con un foglio di carta d’alluminio e continuate la cottura.
Prima di sfornare verificate sempre la cottura mediante la prova dello stecchino.
Lasciate intiepidire la torta per 15′ nel suo stampo, dopodichè sformatela su di una gratella da pasticceria e lasciatela freddare per almeno altri 30' prima di servire.
Decorate con zucchero a velo.
Stampa la Ricetta.

Ovviamente il Limoncello utilizzato per questa torta è prettamente Homemade, preparato con le mie mani e lasciato a macerare per giorni e giorni! La ricetta del mio limoncello, insieme ad altre 9 ricette estive di cocktail, gelati e ghiaccioli potete trovarla in edicola sul prox numero di Vivere Country a partire dalla seconda settimana di Agosto.
Questa è l'ultima ricetta LeCreuset prima delle vacanze estive, ci ritroveremo insieme al marchio di pentole e tegami che può amo verso fine Agosto. 
Con Voi lettrici invece ci saluteremo con l'ultimo post estivo tra qualche giorno!

Alla prossima.

INVOLTINI DI ZUCCHINE GRIGLIATE RIPIENE DI RICOTTA

Ciao a tutte e ben ritrovate! Continua inesorabile la ricerca dei vari complementi per la casa nuova: ordinate pavimentazioni, cucina e carta da parati per dare un tocco di colore ai vari ambienti. In realtà la tonalità di base sarà il bianco ma rallegrata da qualche nota di colore pastello qua e là. Sicuramente la nota di colore del living e studio sarà data dall'azzurro polvere, colore che io e mio marito adoriamo...azzurro polvere anche nella cameretta di Christian e verde acqua + rosa pastello nella cameretta di Giada. Per il resto decideremo strada facendo.
Intanto oggi Vi propongo un classico estivo senza tempo: GLI INVOLTINI DI ZUCCHINE GRIGLIATE RIPIENE. 
Io per il ripieno ho utilizzato della buona ricotta fresca a lungo sgocciolata ed aromatizzata con menta + erba cipollina (metterei l'erba cipollina ovunque!) ed ho insaporito le zucchine con un ottimo aceto balsamico per dare una nota aromatica in più. 
INVOLTINI DI ZUCCHINE GRIGLIATE RIPIENE DI RICOTTA.
INGREDIENTI per 24 involtini:
3 grosse Zucchine
400 gr di Ricotta
Menta ed Erba Cipollina q.b
Aceto Balsamico q.b (per me Aceto Balsamico di Modena Giuseppe Giusti)
Sale e Pepe q.b
TEMPO DI PREPARAZIONE TOT: 70'
TEMPO DI RIPOSO: 10'
TEMPO DI COTTURA: 20'
PREPARAZIONE:
Setacciate la Ricotta e ponetela in un colino a sgocciolare.
Intanto Scaldate una griglia in ghisa per arrostire.
Lavate, spuntate ed asciugate le Zucchine.
Affettatele sottilmente.
Grigliate le Zucchine da ambo i lati e lasciatele raffreddare per 10'.
Salatele.
Condite la Ricotta con Sale, Pepe, Menta sminuzzata ed Erba Cipollina Tritata.
Irrorate le Zucchine con qualche goccia di Aceto balsamico e farcitele con un po’ di composto di Ricotta.
Arrotolatele a mo’ di involtino e guarnitele con foglioline di menta fresca.
Stampa la Ricetta.
Vi saluto, sono alla ricerca delle rubinetterie e sanitari per i bagni ed entro un termine decente (diciamo che la scadenza era qualche giorno fa!) dovrei decidere la disposizione dei mobili nel living al fine di dare un'idea della predisposizione delle luci all'elettricista! Ce la posso fare, ce la posso fare....!

Antonella


CROSTATA DI CONFETTURA DI PERE

Ciao a Tutti, scrivo questo post davvero al volo! E' un periodo super frenetico, giro come una trottola per via della casa nuova, preventivi su preventivi da fare...insomma è un delirio!
Il tempo però per una crostata "rasserenante" si trova sempre ed incuriosita dalla confettura di Pere Angelica dell'Azienda Agricola Sigi ho preparato questa crostata che dopo meno di 1h dal "driin" del forno era già finita! Provare per credere...

CROSTATA DI CONFETTURA DI PERE
INGREDIENTI:
250 gr di Farina 00 setacciata,
100 gr di Zucchero a velo,
2 Tuorli d’Uovo,
125 gr di Burro freddo,
Scorza di 1/2 Limone grattugiata,
Confettura di Pere Angelica in fette q.b,
Mandorle spellate in lamelle q.b,
Burro per imburrare q.b,
1 pz. di Sale.
TEMPI DI PREPARAZIONE:
TEMPO di PREPARAZIONE TOTALE 100'
TEMPO DI RIPOSO 30'
TEMPO DI COTTURA 30'
PREPARAZIONE:
Ponete nel mixer il burro freddo a dadini con un pz. di sale e la farina.
Frullate sino ad ottenere un composto sabbioso.
Trasferite il composto sulla spianatoia e lavoratelo velocemente con i tuorli, lo zucchero e la scorza di limone.
Avvolgete la pasta ottenuta in pellicola alimentare e lasciatela riposare in frigo per 30’.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Imburrate la teglia.
Stendete sottilmente la pasta e foderata la teglia, coprite la pasta con carta forno e ponete dei pesi sulla carta (legumi secchi o riso).
Cuocete per 20’ con la carta e per 10’ senza la carta.
Lasciate raffreddare la scocca e poi farcite con la confettura e le mandorle.
Stampa la Ricetta.
Vi lascio e corro a Parma per ritirare un preventivo cucina...la scelta della cucina nuova è ardua, non nascondo di esser un pochino confusa, vorrei una cucina moderna come standard d'efficienza elettrodomestici pur non tralasciando un mood con qualche accenno retrò (Io sono retrò per cui...). Quel che è sicuro è che ho bisogno di una grande isola centrostanza perchè nella casa nuova finalmente potrò realizzare il sogno di tenere delle lezioni di cucina nelle quattro mura domestiche (casa e bottega!) e credo proprio che in tal senso avrò bisogno di un'isola tutta in acciaio di quelle industriali. Appena è tutto confermato preparerò un post specifico sulla cucina così Vi darò qualche anticipazione visto che ieri su fb in tante mi avete chiesto dei reportage fotografici step by step dello stato avanzamento lavori! Non credo di riuscire in tal senso ad accontentarVi qui sul blog ma su Instagram e Facebook sicuramente sì!.

Buon w-e.

COCKTAIL DI GAMBERI con SALSA al MANGO

Ciao a Tutte! Come spesso accade in quest'ultimo periodo, mi ritrovo a scrivere questo post alle 6.00 del mattino...ho spalancato le portafinestra del salotto ma in quest'estate dal clima un po' anomalo spira un'aria frizzantina paragonabile a quella di fine estate nonostante sia Luglio.
Potrei approfittare della fine della scuola per dormine un pochino in più al mattino, d'altronde sarei libera da impegni scolastici ma purtroppo la storia della casa nuova mi ha assorbita completamente tant'è che avevo programmato questo post ed  impostato solo il titolo sin dalla scorsa settimana, avevo appuntato su di un post-it che avrei dovuto scriverlo entro ieri sera; insomma tra una cosa e l'altra, la scrivania che pullula di planimetrie e preventivi vari, ho perso il post-it e ieri sera è partita la pubblicazione automatica del post con il solo Titolo senza testo! Stamattina alle 6.00 quando ho aperto il blog come consuetudine mattutina mi è preso un colpo quando ho visto il post "in bianco" pubblicato con solo il titolo! Frittata fatta!.

Detto questo, passo alla ricetta che dal titolo "COCKTAIL DI GAMBERI" potrà sembrare un po' retrò (ad esser sincera io un po' retrò lo sono per cui...) ma in realtà è una rivisitazione estiva ed esotica del classico cocktail di gamberi, decisamente più leggera perchè non c'è la maionese (che non amo moltissimo) sostituita da un tocco di yogurt greco che non manca mai nel mio frigo. Mango e Papaia a completare il tutto perchè se c'è una cosa che davvero amo tantissimo è il pesce e la carne abbinati alla frutta.

COCKTAIL DI GAMBERI con SALSA al MANGO
INGREDIENTI per 4 persone:
16 Gamberi
200 gr di Polpa di Mango matura
140 gr di Polpa di Papaia
100 gr di Yogurt Greco
80 gr di foglie di Lattuga
Succo di Limone q.b
Sale q.b
TEMPI DI PREPARAZIONE
Tempo di Lavorazione: 20’
Tempo di Riposo: 30 h
Tempo di Cottura: 1’
PREPARAZIONE:
Frullate il mango con 3 cucchiai di olio ed 1 cucchiaino di succo di limone.
Ottenuta la purea di mango, mescolatela allo yogurt greco e salate.
Ponete la salsa in frigo a rassodare per 30’ coperta da pellicola alimentare.
Intanto lavate ed asciugate le foglie di Lattuga e tagliate la Papaia in bastoncini.
Distribuite nelle coppette a servire le foglie di lattuga ed i bastoncini di papaia, salate e condite con un filo d’olio.
Ungete i gamberi (precedentemente sgusciati) con olio e.v.o e saltateli in una padella antiaderente calda per 30 secondi.
Distribuite i gamberi sull’insalata e guarnite con la salsa al mango.
Questo fine settimana sarò in giro per showroom di pavimentazioni e cucine, o meglio ho già un'idea ben chiara del tutto perchè ho studiato ogni dettaglio nei minimi particolari (soprattutto della cucina!) ma devo confermare delle cose se voglio che tutto proceda secondo le tempistiche prestabilite...e credetemi, se si sgarra anche di qualche settimana sulla tabella di marcia sono nei pasticci!

A presto.

POLPO in INSALATA & nuovi libri di HOME DECOR

Ciao a Tutti! Continua inesorabile l'avventura della casa nuova, problemi su tutti i fronti, mai una che andasse liscia ma si continua imperterriti! Intanto mi concentro sulla parte più bella della ristrutturazione (anche se è ancora molto molto lontana!) e comincio a prendere spunti per i dettagli finali (si lo so che inizialmente si dovrebbe pensare prima alle fasi principali ma in un modo o nell'altro dovrò pur consolarmi per i continui incidenti di percorso!)...amico fidato, pozzo senza fondo è Pinterest che mi dà man forte anche se ieri mi sono regalata qualche libro di home decor (lo sapete dopo il Food, l'Home Decor è la mia seconda più grande passione!...a seguire la moda e da circa un annetto la fotografia...1°- 2° - 3° e 4° posto!) ...ora, non è che non ne avessi di libri e magazine di home decor (nella casa nuova dovrò appunto pensare di inserire una nuova libreria!) ma questi titoli mi tentavano già da un po' di tempo per cui con la scusa della casa nuova...!
Chiusa la parentesi su l'home decor passo subito alla Ricetta di Oggi: POLPO IN INSALATA. Probabilmente saranno le mie origini meridionali a dettare la mia smisurata passione per il POLPO ma io potrei nutrirmi essenzialmente di questo...ricordo il "Polpo alla Luciana" (uno dei piatti più rinomati della cucina partenopea) di mia madre come una delle preparazioni che più gradivo mangiare durante l'infanzia/adolescenza nonostante i piatti eccessivamente carichi di sugo di pomodoro non mi siano mai piaciuto tantissimo (e lo so che fa strano pensare ad una bambina che mangia il polpo al pomodoro! ma è alimentazione mediterranea a tutti gli effetti!)...quello di mia madre era talmente buono che con il sugo di pomodoro nel quale cuoceva il polpo ci condiva anche gli spaghetti! Una sorta di piatto unico alla "Lilli e il Vagabondo" ma in versione mediterranea con i polipetti al posto delle polpette!
Oggi lo cucino spesso in Insalata nelle più variegate versioni. E' leggero e si conserva bene anche per 3 giorni in frigo chiuso in un contenitore ermetico.

POLPO IN INSALATA
INGREDIENTI per 4/6 persone:
1200 gr di Polpo fresco,
200 gr di Pisellini freschi,
Prezzemolo q.b,
Sale fino e grosso q.b,
Olio e.v.o q.b,
1 Limone non trattato,
1 Carota,
1 Cipolla,
Bacche di Pepe Rosa q.b,
2 Bacche di Ginepro,
TEMPI DI PREPARAZIONE
Tempo di Lavorazione: 30’
Tempo di Riposo: 1 h
Tempo di Cottura: 60’
PREPARAZIONE:
Eliminate l'occhio del polpo e pulite "la testa" dalle interiora (se preferite, fatevi aiutare dal Vs pescivendolo di fiducia).
Se utilizzate un Polpo unico di taglia grossa da più di 1 kg "battetelo" con decisione e vigore su di un piano di lavoro o con un matterello/batticarne stando però attente ad intervenire solo sulle parti più "spesse" del polpo (testa ed attaccatura superiore più spessa dei tentacoli) e non su quelle più delicate come i terminali dei tentacoli che rischierebbero di sciuparsi inutilmente. Potete anche optare per 2 polipetti di piccola pezzatura omettendo questo passaggio.
Risciacquate il Polpo sotto acqua corrente fredda e tenetelo da parte a scolare.
Intanto ponete in una pentola (sufficientemente ampia da potervi bollire il polpo) la carota, la cipolla, le bacche di ginepro e quelle di pepe rosa, acqua e sale grosso q.b e portate ad ebollizione.
Ad ebollizione del brodo immergetevi il polpo e lasciatelo cuocere per 60’ se di pezzatura grossa o 30/40' se di pezzatura piccola.
Intanto lessate per pochi minuti i pisellini in acqua bollente salata e raffreddateli in acqua fredda.
Scolate il polpo e se necessario spellatelo.
Tagliatelo in pezzi di piccole dimensioni e conditelo con olio e.v.o e succo di limone. Unitelo ai pisellini.
Lasciatelo raffreddare in frigo.
Prima di servire guarnite con prezzemolo fresco tritato.
Stampa la Ricetta.
Mi piace servirlo in bicchierini trasparenti da utilizzare come aperitivo/antipasto o in terrine di coccio se utilizzato come piatto unico accompagnato magari da patate cotte al vapore condite semplicemente con Fleur de sel, una macinata di Mix di Pepi ed emulsione di Olio d'Oliva con pochissima Senape di Digione.

Alla prossima.