Top Social

Slide Show

CROSTATA DI GRANO SARACENO, CREMA E MIRTILLI

Buongiorno a Tutte!
Oggi sono mattiniera...sto scrivendo questo post alle 6:00 del mattino invece di approfittare della fine della scuola e starmene un pochino di più a letto...in realtà nell'ultimo periodo dormo poco...attendo un'importante conferma in merito alla casa nuova e non nascondo che nonostante mi fossi promessa di vivere quest'attesa con serenità proprio non ci riesco!.
Ho però deciso di iniziare questa giornata "in dolcezza" postando la ricetta della CROSTATA DI FROLLA AL GRANO SARACENO, CREMA E MIRTILLI che avete già visto sul mio profilo IG giusto 1 mese fa (lo so, non sono velocissima nel postare le ricette! ma abbiate clemenza! da quando è finita la scuola ho i bambini a casa tutto il giorno e potete immaginare!).
La frolla al grano Saraceno è sublime, la preferisco a quella classica perchè meno stucchevole. E' ancora più buona se lasciata riposare e gustata il giorno dopo. L'impasto al grano saraceno è un po' come il buon vino: "va lasciato decantare"!.
Io ho cotto e servito la mia crostata in una Pirofila in Gres color Cotton di LeCreuset.
CROSTATA DI GRANO SARACENO, CREMA E MIRTILLI
INGREDIENTI PER UNA TORTIERA DI 28 CM DI DIAMETRO.
Per la Pasta:
200 gr di Farina 00,
150 gr di Farina di Grano Saraceno,
175 gr di Burro freddissimo,
1 Uovo intero + 1 Tuorlo
150 gr di Zucchero (io ho utilizzato del Fruttosio),
I semi di 1/2 baccello di Vaniglia,
1 pz. di Sale.
Per la Crema Pasticcera:
2 Tuorli d'Uovo,
15 gr di Amido di Mais,
45 gr di Zucchero (io ho utilizzato del Fruttosio),
I semi di 1/2 Baccello di Vaniglia,
170 ml di Latte fresco.
Per Decorare:
250 gr di Mirtilli freschi o altra Frutta fresca a Piacere.
TEMPI DI PREPARAZIONE:
Tempo di Preparazione Totale 1 h
Tempo di Riposo almeno 2 h
PREPARAZIONE:
Per la Pasta:
In un mixer ponete le due farine setacciate, il pizzico di sale ed il burro appena prelevato dal frigo(ancora freddo) tagliato grossolanamente.
Frullate il tutto ad impulsi sino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso.
Versate la sabbiatura ottenuta su un piano di lavoro (oppure in una ciotola) e aggiungete lo zucchero setacciato.
Create la forma a fontana e al centro ponetevi i tuorli ed i semi del baccello di vaniglia.
Amalgamare il tutto a mano impastando brevemente (giusto il tempo di compattare l'impasto) affinchè la frolla non si scaldi troppo con il calore delle mani e rimanga friabile.
Otterrete un impasto molto morbido.
Ponete l'impasto in una ciotola pulita e leggermente imburrata e copritelo con pellicola alimentare.
Lasciatelo rassodare in frigo per almeno 30'(Intanto dedicatevi alla preparazione della Crema).
Passato il tempo necessario, preriscaldate il forno a 180°C.
Imburrate la Pirofila di cottura ed estraete la pasta dal frigo.
Eliminate la pellicola e ri-lavorate velocemente l'impasto.
AutandoVi con le mani sistemate l'impasto (dalla consistenza morbida)nella pirofila, sino a rivestirne l'intera superficie.
Bucherellate il fondo della pasta, copritelo con carta forno e poggiatevi sopra dei legumi secchi o riso.
Cuocete la scocca di frolla per 20' coperta da carta forno/pesi + altri 10/15' priva di carta carta forno/pesi.
Lasciate raffreddare la scocca di frolla prima di farcirla.
Per la Crema:
Ponete il latte in un’ampia casseruola.
Prelevate i semi dal Baccello di Vaniglia raschiandolo.
Aggiungete i semi ed il baccello di vaniglia al latte.
Accendete il fuoco con fiamma bassa e quando il composto avrà sfiorato il bollore, spegnete il fuoco e lasciate la vaniglia in infusione per almeno 5 minuti.
Intanto setacciate zucchero ed amido di mais e raccogliete in un una ciotola capiente insieme ai tuorli.
Sbattete il composto con le fruste elettriche o con una frusta a mano sino ad ottenere una crema omogenea.
Eliminate il baccello di vaniglia dal latte ed unite a quest'ultimo il composto con le uova frustando velocemente.
Accendete nuovamente il fuoco a fiamma dolce e continuate a mescolare con una frusta sino all’addensamento del composto.
Lasciate intiepidire/raffreddare la crema prima di utilizzarla.
Farcite la scocca di frolla con i Mirtilli e la Crema.
Prima di servire lasciate riposare in frigo per almeno 2 h.
Vi saluto, oggi ho davvero tante cose da fare, sono in preparazione per domani: vado a Milano per un importante incontro di lavoro, incrociate le dita per me!

A presto.

TAGLIATELLE AL RAGU' BIANCO DI CINGHIALE

Che si fa se Ti regalano un bel pezzo di Polpa di Cinghiale appena cacciato? Senza ombra di dubbio le TAGLIATELLE FRESCHE ALL'UOVO (rigorosamente fatte in CASA) con RAGU' DI CINGHIALE...prima si marina la carne e la si passa al tritacarne o la si batte al coltello (che nessuno si azzardi a "frullarla" nel mixer!) e poi si procede come da ragù tradizionale.
A me il Ragù di Cinghiale piace in bianco anche se la tradizione toscana lo prevede con salsa di pomodoro, ancora meglio se homemade.
Le Tagliatelle devono assolutamente esser fatte in casa perchè altrimenti se si prepara il Ragù di Cinghiale e lo si utilizza per condire delle Tagliatelle confezionate acquistate al Supermercato, mentre lo mangiate avrete i rimorsi di coscienza: una sorta di ricetta riuscita a metà!...e poi è così rilassante e terapeutico impastare la pasta, lo faccio spesso, almeno una volta a settimana: ho scoperto che per me è un ottimo rimedio antistress!

TAGLIATELLE AL RAGU' BIANCO DI CINGHIALE
INGREDIENTI per 6 persone:
300 gr di Farina 00,
200 gr di Semola Rimacinata,
50 gr di Semola Rimacinata per la spianatoia,
5 uova bio,
1 costa di Sedano,
1 carota,
1 cipollotto fresco,
400 gr di Polpa macinata di Cinghiale (*marinata per 24h in aglio, cipolla, sedano, alloro, rosmarino e vino rosso).
Olio e.v.o q.b,
Sale fino e grosso q.b,
2 Foglie di Alloro,
200 ml di Vino bianco Secco
200 ml di Brodo Vegetale (già salato),
Grana Padano q.b.
TEMPI DI PREPARAZIONE:
Tempo di Lavorazione: 1 h
Tempo di Riposo: 24H (*per marinare la carne di cinghiale)
Tempo di Cottura: 45’
PREPARAZIONE:
Tritate finemente sedano, carota e cipollotto e poneteli nel tegame con un po’ d’olio e.v.o.
Fateli cuocere a fiamma bassissima per circa 10’ bagnandoli con un goccio di brodo vegetale.
Aggiungete la carne (*ben sgocciolata dalla marinata) e l’alloro e fateli rosolare. Sfumate con il vino bianco a fiamma alta.
Se necessario salate e coprite il tegame con un coperchio e portate a cottura in circa 30’ a fuoco lentissimo aiutando con il brodo.
Intanto impastate le due farine con le uova fino ad ottenere un composto liscio. Avvolgetelo con pellicola e lasciatelo riposare per circa 30’.
Intanto preparate l’acqua per lessare le tagliatelle.
Quando la pasta sarà riposata, tiratela sottilmente con il matterello o con l’aiuto di una macchina per pasta.
Dalla sfoglia ricavatene delle tagliatelle che cuocerete in abbondante acqua salata. Scolate le tagliatelle al dente e ripassatele nel tegame con il ragù.
Servite spolverando con Grana Padano grattugiato a scaglie grosse.
Stampa la Ricetta.

A presto.

PANINI SOFFICI AL LATTE

Buon sabato a Tutti! Oggi finalmente non c'è afa! Gli ultimi giorni sono stati caldissimi e torridi, una settimana di giugno paragonabile ad una di Agosto...
Stamattina ho avuto un risveglio splendido, Antonio mi ha regalato delle peonie rosa bellissime. Il mio fiore preferito è proprio quello che ci vuole per iniziare bene la giornata...anche se una buona colazione con PANINI SOFFICI AL LATTE accompagnati da marmellata non è da meno!.
Oggi vi do la ricetta dei miei panini da merenda o colazione, non sono affatto dolci e quindi se volete osare potete utilizzarli anche accompagnati da un buon formaggio.

PANINI SOFFICI AL LATTE
INGREDIENTI per 20 PANINI:
500 gr di Farina Manitoba,
25 gr di Lievito di Birra,
60 gr di Zucchero,
7 gr di Sale,
300 ml di Latte leggermente tiepido,
50 gr di Burro fuso e raffreddato,
1 Uovo + Latte q.b per spennellare.
TEMPI DI PREPARAZIONE
Tempo di Lavorazione: 35’
Tempo di Riposo: 2 h
Tempo di Cottura: 18’
PREPARAZIONE:
Sciogliete il lievito in 100 ml di Latte appena tiepido e 2 cucchiai di zucchero. Coprite il recipiente con pellicola e lasciate riposare finchè la superficie schiumerà. Intanto Impastate il resto degli ingredienti ai quali aggiungerete il latte schiumato. Lavorate energicamente per circa 10’ e lasciate lievitare in una ciotola coperta di pellicola fino al raddoppiamento del volume.
Suddividete il composto lievitato in 20 panini da 45 gr circa cad. e posizionateli (ben distanziati tra loro) su di una leccarda foderata di carta forno.
Spennellate i panini con un'emulsione di uovo sbattuto con latte e lasciateli rilievitare per altri 30’.
Cuocete in forno preriscaldato a 220°C con modalità statica per circa 18’.
Stampa la Ricetta.
Vi saluto e Vi Auguro un Buon fine settimana!

CROQUE MONSIEUR alla marmellata [by Manuela]

Ciao a Tutti e benvenuti a quest'ultimo appuntamento con l'iniziativa RICETTE DA BRUNCH  in collaborazione con Maisons du Monde. Per chi si fosse perso il post sul Brunch, potete rileggerlo qui.
La ricetta selezionata tra tutte quelle pervenute è stata: CROQUE MONSIEUR AL CAMEMBERT E MARMELLATA DI MORE DI ROVO di Manuela. 
In questo post scopriremo la ricetta nel dettaglio e conosceremo da vicino la vincitrice Manuela.
Partiamo subito dalla ricetta!

CROQUE MONSIEUR AL CAMEMBERT E MARMELLATA DI MORE DI ROVO
INGREDIENTI:
4 fette di Pane in cassetta,
100g di Camembert,
4 cucchiai di Besciamella,
Confettura o Marmellata di More di Rovo (o frutti di bosco),
Burro q.b.
TEMPO DI PREPARAZIONE TOT: 15'
TEMPO DI COTTURA: 10'
PREPARAZIONE:
Preriscaldate il forno alla max potenza con modalità grill.
Preparate una leccarda foderata con carta forno.
Spalmate con il burro 2 fette di pane e poggiatele con il lato imburrato sulla carta forno.
Spalmate il lato opposto (quello rivolto verso l'alto) con un po' di besciamella. Distribuite sopra la besciamella delle fettine di Camembert (non privatelo della caratteristica "crosta") disponendole a forma di quadrato/rettangolo affinchè creino una sorta di "recinto" di formaggio.
Al centro del "vuoto/recinto" di formaggio, aggiungete un generoso cucchiaino di marmellata.
Coprite con l'altra fetta di pane e spalmatene la superficie superiore con altra besciamella.
Completate con dei fiocchetti di burro.
Grigliate per 10' nel forno preriscaldato.
Lasciate intiepidire prima di tagliare e servire.
Stampa la Ricetta.

Andiamo adesso a scoprire chi è Manuela, Le ho fatto qualche domande per conoscerla meglio!
(Antonella) Ciao Manuela, raccontaci di Te: 
(Manuela) Ho 42 anni :-(((( vivo a Roma e sono mamma di una bimba meravigliosa di 5 anni di nome Emma. Sono un'insegnante di scuola primaria (elementare) e sono una creativa a 360 gradi, adoro creare tutto ciò che mi passa per la testa, dalla cucina all'arredamento, dal fai da te all'abbigliamento!.
(Antonella) Ti piace cucinare? E se sì qual'è il Tuo piatto preferito?: 
(Manuela) Adoro cucinare con mia figlia che impasta meglio di una sfoglina!!! Soprattutto ci piace cucinare (e mangiare!!!) la pizza, la pasta e le crostate...d'altro canto chi non ama i carboidrati???
(Antonella) Raccontaci dei Tuoi Croque Monsieur: 
(Manuela) I miei croque monsieur sono un mix di due ricette, cioè il classico croque francese e il camembert fritto che uso accompagnare con marmellate di frutti rossi. Siccome del croque monsieur classico non amo il ripieno, che generalmente é prosciutto cotto e formaggio ho pensato di sostituire il tutto con un formaggio divino come il camembert. L'accostamento con le conserve di frutti rossi é l'ideale per donare al tutto una nota più fresca e, a seconda dei frutti usati, anche asprigna.

Manuela tra le tante cose ha un blog creativo nel quale racconta di fai da te, home-decor, cucina e tanto altro; se Vi va di visitarlo si chiama My RoseinItaly e potete trovare tanti spunti carini.

Direi che è tutto, mi spiace tanto chiudere questo spazio legato al Brunch in collaborazione con Maisons du Monde, queste settimane legate a quest'iniziativa sono trascorse veloci, troppo veloci...ringrazio ancora tutte Voi che avete partecipato inviando le Vs ricette, ringrazio Manuela per la disponibilità e ringrazio Maisons du Monde per questa splendida collaborazione.

A presto.

IL MIO BRUNCH PARTY con MAISONS DU MONDE


Ieri c'è stato il Brunch Party in collaborazione con Maisons du Monde. Con il primo caldo un Brunch era proprio quello che ci voleva per non relegarsi a tavola per il solito pranzo domenicale. 
Dell'iniziativa legata a questo Brunch Vi ho già parlato tante volte nell'ultimo mese ma ci tengo a dirVi che scegliere la ricetta vincitrice tra tutte quelle pervenute non è stato semplice, erano tutte davvero invitanti.   
Anche Antonio mi ha aiutata, ha colto i fiori in giardino per impreziosire la tavola...negli anni gli ho trasmesso l'amore per i dettagli ed oggi in merito al tema fiori ci capiamo al volo!.
Ho posizionato i fiori nel set 3 vasi Aristo e devo dire che hanno regalato un tocco di romanticismo alla tavola, d'altronde i fiori freschi danno sempre quel tocco in più che fa la differenza.

I Bicchieri Guinguette sono perfetti per questo genere di eventi e delizioso è il secchiello Aristo ideale per contenere delle forchettine vintage da colazione acquistate in un mercatino dell'antiquariato tempo fa insieme alle pinze a servire.
Quando organizzo un Party, Antonio si occupa anche dei cocktail - è il barman di casa! - e la cocteliera Bistrot Paris è stata un validissimo aiuto per la preparazione del Suo cocktail segreto.  
Oltre al Cocktail di Antonio, da bere c'erano anche i classici succhi: succo d'Uva, Succo d'Arancia e Thè (freddo, vista la stagione). Delle frittelline di gamberetti servite nel piatto a scomparti Madeleine ed immancabili le Uova con il Bacon...che Brunch sarebbe senza Uova&Bacon!. Tutte le preparazioni sono state servite nei piattini da dessert classica
Un Plumcake salato al Prosciutto e Formaggio per i bambini (ma anche per gli adulti!) servito nel piatto per cake Madeleine, ciliege di Vignola servite in cialde da gelato e biscottini di pasta di mandorle.
Mini Croissant salati alla ricotta e senape serviti nella cesta rettangolare modello "brocante" in rete metallica, il tutto accompagnato dai tovaglioli e tovaglia con orlo a giorno nelle tonalità del grigio e tortora.
Una Cake al Caffè e Mandorle è l'ideale per il Brunch, meglio ancora se con Fragole fresche, servita nell'alzata/piatto per torta in vetro trasparente di Maisons du Monde...adorabili ed utilissimi gli stecchini lavagna...ed infine (lo so che siete curiose!), la preparazione/ricetta selezionata tra quelle pervenute durante il gioco...
La Ricetta Vincitrice: I Croque Monsieur di Manuela! Erano deliziosi! Con Camembert e marmellata di More di Rovo, una vera delizia...
Il mood dell'apparecchiatura era semplice ma ricercato allo stesso tempo. La tavola era informale ma dai colori sobri ed eleganti. 
...
Vi saluto e Vi do appuntamento a giovedì 12 giugno con la Ricetta dei Croque Monsieur di Manuela, scopriremo qualcosa di più su di Lei e dei suoi gusti culinari. Grazie di cuore a tutte Voi che avete partecipato con tanto affetto a questa iniziativa e grazie a Maisons du Monde per questa bella collaborazione.

A presto.

ORGANIZZARE UN BRUNCH PARTY

Ciao a Tutte e ben ritrovate! Mancano 3 giorni al mio Brunch Party in collaborazione con Maisons du Monde ed ho pensato che sarebbe stato carino redarre una sorta di post-decalogo su tutto quello che c'è da sapere sul BRUNCH...eccomi qui pronta a darVi qualche consiglio di Organizzazione Domestica misto a Nozioni di base sul Brunch, il tutto corredato da qualche chicca di Bon-Ton (mi sento tanto Martha Stewart in questo momento!).

DECALOGO del BRUNCH PARTY.
COS'E' IL BRUNCH PARTY:
  • Il Brunch è un pasto che consiste in una via di mezzo tra colazione e pranzo, il termine dall'inglese è appunto una fusione tra breakfast e lunch.
  • Il Brunch viene servito generalmente tra le 10 e le 12 ed è composto da tutti gli elementi tipici di una colazione dolce con l'aggiunta di torte salate e frutta.
  • Le preparazioni possono spaziare da quelle tipiche della colazione all'inglese o americana (bacon, uova, prosciutto, frittelle, frutta e pasticceria varia) sino alla carne, pesce, insalate e verdure.
  • La tradizione del Brunch deriva principalmente dagli Stati Uniti.
  • La diffusione è dovuta soprattutto alla comodità di un pasto meno formale di un pranzo, assieme alla possibilità di servirsi a buffet.
  • Il brunch è il tipico pasto riservato al fine settimana, quando ci si alza più tardi del solito.
I PRO DEL BRUNCH PARTY:
  • Possibilità di poter ricevere anche un numero elevato di persone senza crearsi il problema delle dimensioni della sala da pranzo e del tavolo da pranzo con le relative sedute in quanto il cibo sarà disposto a buffet sul tavolo principale ed ognuno si servirà personalmente, l'atmosfera sarà informale, gli ospiti potranno stare anche in piedi mentre degustano le vostre preparazioni e disquisiscono tra di loro.
  • Le portate saranno preparate preventivamente la sera prima e se volete anche la mise en place del tavolo a buffet ove il brunch sia previsto in casa al chiuso.
  • Questo genere di RICEVIMENTO è facilmente gestibile sia in giardino/terrazzo che in casa per chi non dispone di spazi esterni, anche chi non ha il giardino può scegliere questa soluzione di RICEVIMENTO. Basterà organizzare il tutto nella stanza più ampia della casa (si presume il salotto) accostando il tavolo principale alla parete lasciando libero il centro della stanza a disposizione per l'area di intrattenimento ospiti.
LA MISE EN PLACE DEL BRUNCH PARTY:
  • Una Tovaglia che ben si armonizza con il mood della location che ospita l'evento.
  • Il giusto numero di piatti, sia da dessert che piani da portata.
  • Il giusto numero di forchette da portata e da dolce, cucchiaini. Nel caso di un brunch country chic sono ben accette posate monouso "in legno" (SU UNA TAVOLA CHIC E' BANDITA LA PLASTICA!). Sarà inutile prevedere coltelli in quanto le portate servite dovranno essere selezionate tra varietà non “da taglio”, ricordatevi che i Vs ospiti sono in piedi con il piatto in mano!.
  • Il giusto numero di bicchieri da cocktail, da bibita e da acqua, anche in questo caso per lo stile country chic sono ammessi bicchieri monouso – vale la regola di cui sopra e quindi bicchieri non in plastica bensì in carta dalle tonalità sobrie ed eleganti.
  • Tovaglioli in quantità, per eventi formali in tessuto, per eventi informali anche in carta purchè in dimensioni ridotte da bistrot.
QUEL TOCCO IN PIU' CHE FA LA DIFFERENZA:
  • Sono bandite le bottiglie in plastica per le bevande (a meno che non possediate elementi di alto design firmati Philippe Starck!),organizzatevi con brocche e bottiglie in vetro.
  • Collocate sul tavolo dei fiori freschi, anche di campo, la tavola acquisterà subito charme.
  • Anche se il Brunch si tiene di mattina, prevedete delle candele sul tavolo, si creerà subito un'atmosfera magica.
Stampa il Decalogo del Brunch Party.

Vi ricordo inoltre che oggi è l'ultimo giorno utile per segnalare le Vs ricette e per partecipare all'inizativa "Le Ricette da Brunch" in collaborazione con Maisons du Monde. Se Vi foste perse le modalità di partecipazione, potete trovarle qui
Vi saluto e Vi do appuntamento a lunedì 9 con il post fotografico sul mio Brunch e la proclamazione della ricetta vincitrice.
A presto.


GRISSINI EXPRESS DI PASTA SFOGLIA AL FORMAGGIO

Ciao a Tutti e buona festa della Repubblica! Questo è periodo super frenetico, giro come una trottola per motivi legati alla casa (per fortuna che fisicamente mi sento decisamente meglio, perchè altrimenti incastrare tutti gli impegni sarebbe stato impossibile!) ed insomma c'è poco tempo per tutto...anche per impastare dei grissini "veri"...quest'inverno complice un aperitivo da organizzare in 30' a seguito di una telefonata di amici che sarebbero arrivati all'ultimo momento, ho sperimentato/risolto con la Pasta Sfoglia già pronta e devo ammettere che è stata una scoperta interessante, lo snack che è venuto fuori ha le sembianze di un grissino ma con un sapore "ricco"...e così ho fatto di una necessità-virtù e dopo un primo esperimento ne sono seguiti tanti altri!. Questi "grissini" sono una di quelle preparazioni che non ti immagineresti mai che potrebbero piacerti così tanto -vista la loro semplicità- ed invece ti trovi a ricrederti...ennesima dimostrazione che la semplicità paga sempre.
GRISSINI EXPRESS DI PASTA SFOGLIA AL FORMAGGIO
INGREDIENTI:
1 Rotolo di Pasta Sfoglia Rettangolare,
1 Uovo,
80 gr di Grana Padano grattugiato,
Semi di Papavero q.b.
TEMPO DI PREPARAZIONE TOT. 30'
TEMPO DI COTTURA 15'
PREPARAZIONE:
Preriscaldate il forno a 180°C. 
Spennellate la superficie della Pasta sfoglia con l’uovo sbattuto e cospargetela con il Grana Grattugiato ed i semi di Papavero. 
Tagliate la pasta in striscioline larghe 2 cm cad. ed arrotolate ognuna su se stessa a mo’ di fusillo.
Ponete i grissini (ben distanziati tra di loro) su di una leccarda foderata con carta forno e cuocete per 15’ con modalità ventilata.
Stampa la Ricetta.

Prima di salutarVi, Vi ricordo che Giovedì 5 Giugno termina l'iniziativa "Ricette da Brunch" in collaborazione con Maisons du Monde e se volete potete inviare ancora per qualche giorno le Vs ricette, trovate tutte le modalità di partecipazione in questo post qui.


A presto.