Top Social

GNOCCHI ALLA SORRENTINA ... e RICORDI

|

Preparo spessissimo la PASTA ALLA SORRENTINA e spesso gli GNOCCHI ALLA SORRENTINA, forse perchè un piatto cult della mia terra d'origine, forse perchè mi riporta indietro col tempo all'estate 2002 e alle prime uscite fuori porta con Antonio. Io e Lui ci siamo fidanzati agli inizi del Settembre 2001 dopo una lunga estate di corteggiamenti alla vecchia maniera...a distanza di 12 anni, 1 matrimonio e 2 bambini, dice ancora che gli ho fatto sudare sette camicie prima di dirgli che si poteva uscire insieme "da soli"!...inizialmente non ci furono mai occasioni per stare insieme una giornata intera, un po' perchè fu subito inverno ed un po' perchè mi piaceva "fare la preziosa"! Ma con l'inoltrarsi della Primavera ed Estate 2002 fu tutto diverso, l'Autunno e l'Inverno avevano consolidato il nostro legame ed Io e Lui eravamo diventati Noi.
Alla prima gita fuori porta avevamo fatto un Pic-nic in Montagna ma Vi dirò che la seconda fu ancora più bella, eravamo più complici...andammo a Sorrento e a fare un giro in costiera. Quanti scorci mozzafiato! fu una giornata indimenticabile, sono trascorsi 11 anni ed ancora ricordo ogni singolo dettaglio...indossavo una canotta rosa ed i capelli mi cadevano sulle spalle, erano lunghissimi all'epoca...pranzammo in un localino tipico del primissimo entroterra, alla Cinciallegra, non ci siamo più tornati ma quegli GNOCCHI ALLA SORRENTINA buoni come non li ho mai più assaporati, sancirono il nostro Amore.


(photos by me - do not use without permission)
INGREDIENTI:
1 kg di Patate Rosse Farinose, 300 gr di Farina 00 (per me farina del Molino Chiavazza) + Farina q.b per la spianatoia, 1 uovo, Noce moscata q.b, 400 gr di Pomodori Pelati, 1 spicchio d'aglio, Olio e.v.o q.b (per me olio e.v.o Duca Carlo Guarini), Basilico fresco q.b, Sale q.b, 1 grossa Mozzarella di Bufala Campana, 1 piccola Provola bianca, FACOLTATIVO: 1 Cucchiaio di Pesto di olio e basilico.

PREPARAZIONE DEGLI GNOCCHI con PATATE COTTE al MICROONDE:
Contrariamente alla cucina della tradizione che mi contraddistingue, io amo le cotture Moderne ed Alternative, poca manipolazione della materia prima per un risultato eccellente. Ragion per cui non lesso le Patate per gli gnocchi (come nella procedura classica) ma le cuocio nel microonde in soli 7'; con un pelapatate privo della buccia le patate, le sciacquo e le avvolgo singolarmente, una alla volta, in uno spesso strato di pellicola alimentare (faccio più giri, le sigillo alla perfezione) e le pongo in un tegame in pirex che possa andare nel microonde. Cuocio alla max potenza (900w) per 7'.
Quando le estraete dal micoonde fate molta attenzione, sono roventi, magari indossate dei guanti per spacchettarle dalla pellicola alimentare. Con la Farina create una fontana sulla spianatoia (le dosi della farina sono indicative in quanto sulla base di fattori combinati di grado di umidità tra patata e farina potrebbe volercene un po' di più) e con lo schiacciapatate, schiacciate le patate e raccoglietele al centro della fontana. Salate, aromatizzate con un po' di Noce Moscata grattugiata al momento ed aggiungete l'uovo. Impastate sino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi. A questo punto infarinate per bene il piano di lavoro o la spianatoia (l'ideale sarebbe una superficie in legno...io in cucina ho il piano di lavoro in marmo e mi trovo benissimo ugualmente) e suddividete l'impasto in tanto filoni di circa 2 cm di diametro. Tagliate i filoni in tocchetti di dimensioni regolari. Per finire, incavate gli occhi aiutandovi con i rebbi della forchetta o sull'apposito attrezzo di legno; il passaggio dell'incavo dello gnocco aiuta a renderlo più leggero e digeribile ma in tantissimi non lo praticano e gli gnocchi sono buoni ugualmente. Diciamo che questo è un passaggio facoltativo e molto dipende dal gusto personale che intendete dare alla consistenza del prodotto finito, io personalmente gli gnocchi di patate, di zucca o altre verdure li incavo sempre, non incavo quelli di ricotta che preferisco senza incavo, ma ripeto, conta molto il gusto personale. 
Lasciate i Vs gnocchi a riposare per almeno 15' su uno o più vassoi infarinati. Intanto occupateVi del condimento. 


PREPARAZIONE del CONDIMENTO:
Come Vi avevo detto nella ricetta della Parmigiana di Melanzane, io non amo la passata di pomodoro e per i sughetti veloci uso i pomodori pelati, passati poi nel blender - in questa specifica ricetta i pomodori pelati sono indicatissimi perchè hanno quel sapore di pomodoro "fresco" che ricorda i tipici sapori del Sud. 
Ponete la mozzarella di Bufala tagliata a tocchetti piccoli in un colino, fate scolare sino al momento di mantecarla con gli gnocchi (Vi assicuro che se è di vera Bufala tirerà fuori tantissimo latte).
Fate imbiondire nell'olio e.v.o uno spicchio d'aglio ed unitevi i pomodori pelati ma passati. Salate e portate a cottura con tegame coperto. Ci vorranno circa 20'. A fine cottura profumate con basilico fresco e se volete aggiungere una nota aromatica fresca, consiglio un po' di zeste di limone non trattato grattugiata fine.
FACOLTATIVO: unite un cucchiaio di pesto fatto di solo basilico fresco e buon olio e.v.o (io lo faccio sempre!)
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata in ebollizione. Appena verranno a galla, scolateli con delicatezza con una schiumarola (anche pochi per volta) e trasferiteli nel tegame con il condimento. Non saltateli nel condimento, gli gnocchi si sciuperebbero troppo, amalgamateli semplicemente (a fuoco spento) con il condimento e la mozzarella ben strizzata. Guarniteli con una grattugiata di Provola bianca fresca (io ho usato una grattugia a fori grossi serie Elite di Microplane)... Sono deliziosi e scaldano il Cuore.


Vi auguro un buon fine settimana e Vi do appuntamento a martedì con una nuova ricetta della mia rubrica

17 commenti on "GNOCCHI ALLA SORRENTINA ... e RICORDI"
  1. MMhhhhh buoni gli gnocchi !!!! Bello il racconto su di voi innamorati, sono una romanticona e leggere di storie d'amore mi fa sempre piacere!!!
    Un bacio
    Piera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono una romanticona, si vede no?!!

      Elimina
  2. a me gli gnocchi alla sorrentina me li ha preparati un ragazzo che avevo a quei tempi, che era cuoco e era di Napoli!!! ancora me li ricordo.
    gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gloria, immagino che sia un dolce ricordo!!!

      Elimina
  3. Che romanticoni che siete!! Sembra un corteggiamento d'altri tempi!! Ma le cose particolari sono quelle che poi si ricordano per sempre...che bellezza!!
    Ottimi questi gnocchi, e chissà che tuffo nei ricordi ogni volta che li mangiate!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si siamo davvero dei tipi vecchio stampo noi!

      Elimina
  4. Molto dolce e romantico, il tuo racconto!
    E questo piatto così pieno di tanti bellissimi ricordi, è una meraviglia! Molto bello anche il tuo servizio di piatti. E' una new entry, vero?
    Un abbraccio, buon sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Any, grazie! sono una romantica io! i piatti li ho acquistati la scorsa primavera ma qui sul blog è la seconda volta che li propongo, li avevo fotografati anche per l'orzotto al melone quest'estate.
      Un abbraccio anche a Te e buon w.e

      Elimina
    2. Vedi, ero sicura, avevo ragione. L'orzotto al melone non l'ho visto, come ben sai quest'estate sono stata poco presente. Un abbraccio!!!

      Elimina
  5. che buoni!! ti sono venuti veramente benissimo, sembrano quelli confezionati *w*
    questa ricetta cade a fagiolo perché anche mia sorella voleva farli!
    Ciauu un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che la prima volta che la mia nonna mi ha messa ai fornelli avevo 7/8 anni - oggi ne ho 31 e sono 24 anni che cucino, direi che di pratica ne ho fatta per ottenere gnocchi come quelli confezionati! Non ti pare?! ;)

      Elimina
  6. Amo il cibo che si miscela con ricordi importanti... ed è vero che il tempo corre, la vita evolve e che si cambia, ma alcuni dettagli restano incollati alla memoria... come eravamo vestiti, di cosa abbiamo parlato, cosa abbiamo mangiato... gli gnocchi alla sorrentina saranno sempre un piatto speciale per te, per voi... un piatto del cuore...
    :-)
    Gli gnocchi tra l'altro sono uno dei miei futuri Everest, ho così voglia di farli! Se fossi vicina ti chiederei aiuto pratico in diretta... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai magari la prima volta che ci si vede ci ritagliamo un momento per una lezione veloce sugli gnocchi!

      Elimina
  7. Si vabbè la cucina francese......ma vuoi mettere questi gnocchi conditi poi con i tuoi ricordi cosi romantici???
    mmmhhh buonissimi!!!
    p.s.
    vado di corsa a fare il pacchetto......tra un impegno e l'altro mi era passato....corrrooooo
    Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sai, non cambierei la cucina della nostra tradizione per nessun'altra al mondo...e poi gli gnocchi hanno un posto speciale mio cuore! E poi per il pacchetto fai pure con calma!

      Elimina
  8. Questo sistema per cuocere le patate non lo conoscevo - ma metterò subito in pratica per un purè al volo!!!
    Grazie :)
    Cristiana.

    RispondiElimina