Top Social

Slide Show

LATEST POST NEWS

POLENTA GRIGLIATA CON CASTAGNE E CAPRINO {#SEGUILESTAGIONIOTTOBRE}


Finalmente sei arrivato...
L'Autunno seppur già iniziato già una decina di giorni si sente ancor più forte in Ottobre, almeno per me è sempre stato così, ho sempre vissuto Settembre come un mese di fine Estate, una sorta di ponte verso l'Autunno.
Questo è uno dei periodi dell'anno che più amo, le prime magliette a maniche lunghe, un coprispalle leggero o il gardigan di maglia sottile sulle spalle. I colori che cambiano, per le strade e sulla mia tavola. Improvvisamente l'azzurro fa spazio all'ocra e tutto si tinge delle tonalità della terra, calde e avvolgenti. I sapori diventano più intensi, ritornano le caldarroste e le noci e di conseguenza il forno acceso ed il profumo di pane caldo ai semi o dei biscotti alla cannella pervade di nuovo tutta la casa chiudendo nel fondo di un cassetto i sapori freschi del basilico vibrante e della menta frizzante salutandoli con un "arrivederci alla prossima Estate".


#seguilestagioniottobre
Torna anche questo mese l'iniziativa #seguilestagioni, Io e Anna (aka Ultimissime dal Forno) proseguiamo con questa iniziativa capitanando una squadra di blogger pronte insieme a Noi a divulgare il concetto del rispettare il naturale ciclo vitale delle stagioni: No a Fragole provenienti da forzature di alcun tipo in Dicembre o Melanzane a Gennaio provenienti da chissà dove, Sì a Frutta e Verdura di Stagione. 
In fondo al post, come ogni mese ho preparato un elenco degli alimenti e fioriture di stagione (cercate #seguilestagioni in rete per recuperare tutte le liste della spesa dei mesi scorsi e fatene buon uso!). 
Vi lascio alla ricetta di questo mese...


Polenta grigliata con castagne e quenelle di caprino aromatico.
INGREDIENTI per 4 persone:
250 gr di Farina di Polenta
*Castagne cotte q.b.
100 gr di Caprino
50 gr di Ricotta
Erba cipollina q.b.
Brodo vegetale q.b.
Chicchi di Melagrana q.b.
Olio, Sale e Pepe q.b.
TEMPI DI PREPARAZIONE:
Tempo di lavorazione 20’
Tempo di cottura 15’
Tempo di Riposo 1h
Difficoltà media
Costo a porzione euro 0,80
PREPARAZIONE

*Intro sulla Tecnica di Cottura delle Castagne al Microonde:
Le Castagne che solitamente vengono utilizzate come ingrediente di composizione di una preparazione culinaria (e non da consumare in purezza), devono essere lessate o cotte al vapore. La tecnica di cottura al microonde può rivelarsi una validissima alternativa al vapore o alla bollitura.
Vi basterà incidere le castagne con un coltellino affinché in cottura non scoppiettino, cuocendole in forno a microonde a 900 watt per 12 secondi a frutto (20 castagne cuoceranno in soli 4’).

Portate a bollore tanto brodo vegetale q.b. per la cottura di 250 gr di Polenta (abbiate l’accortezza di leggere le indicazioni di assorbimento del liquido riportate sulla confezione della farina).
Aggiungete la farina di polenta al brodo, mescolate e frustate di continuo dopo il completo assorbimento per circa 3’.
Spegnete il fuoco, se necessario salate e pepate e stendere la polenta in uno strato spesso non più di 3 cm su di una leccarda foderata di carta forno.
Lasciate freddare per 1h.
Intanto tritate l’erba cipollina ed utilizzatela per aromatizzare ricotta e caprino mixati con sale e pepe.
Tagliate la polenta in strisce e farcitela con una quenelle (un cucchiaino) di mix di formaggi, castagne cotte e chicchi di melagrana.



Questa è la "lista della spesa" di  Ottobre e queste sotto le blogger che insieme a me hanno sposato la causa, Noi amiamo rispettare il reale ciclo della stagionalità di frutta e verdura:

Ultimissime dal forno - Anna
La mia casa nel vento  - Mariuccia
Pensieri e pasticci - Simona
GiardiNote - Chiara
Due bionde in cucina - Sabina
Vita da fata ignorante - Silvia
La gallina Rosita - Lucia
Alisa Design, Sew and shabby chic - Annalisa
Lismary’s cottage - Lisa
Coccola Time - Enrica
Coscina di pollo - Susy


Potete trovare #seguilestagioni anche su fb con una pagina dedicata, o su Instagram cercando l'ashtag #seguilestagioni.


Al prossimo racconto commestibile,
A.

INSALATA DI PASTA MEDITERRANEA

Come preparare l’insalata di pasta mediterranea
L’insalata di pasta mediterranea è senza dubbio uno dei piatti più rappresentativi, gustosi e amati della dieta mediterranea. 
Trattasi della ricetta ideale per un pranzo completo, e non solo d’estate, ma in qualsiasi stagione, grazie alla sua versatilità. 
Questa ricetta è l’ideale per un pasto leggero, salutare e molto pratico da portare dappertutto, anche in ufficio!
Tante ricette colorate e salutari come queste, inspirate alla tradizione genuina della dieta mediterranea, possono essere consultate sul sito dietagratis.com assieme a tanti consigli per mangiare bene e per rimanere in forma!

Insalata di pasta mediterranea
Gli ingredienti:
Uno degli aspetti più piacevoli di questa ricetta è senza dubbio la sua adattabilità: può essere infatti arricchita e cambiata anche a seconda degli ingredienti che abbiamo in casa - è di facile preparazione e può essere conservata senza problemi in frigorifero.
Vediamo adesso gli ingredienti necessari per preparare l’insalata di pasta mediterranea.
Per 4 persone:
380 grammi di pasta,
250 grammi di pomodorini ciliegino,
200 grammi di tonno sott’olio,
1 mozzarella di bufala o vaccina da 200 grammi,
Olive nere (o verdi, come si preferisce) denocciolate,
1 pizzico di sale,
Pepe q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Una manciata di foglie di basilico ben lavate.

Per quanto concerne i tempi di preparazione, questa pasta è abbastanza veloce da fare: la cottura impiega solo sette minuti, la preparazione complessiva del piatto una decina di minuti.
E’ quindi un ottimo piatto “salva pranzo” quando avete i minuti contati!

Come si cucina l’insalata di pasta
Per preparare l’insalata, innanzitutto predisponete il necessario per cuocere la pasta: portate ad ebollizione l’acqua, salatela e quindi calatevi la pasta.
A questo punto lavate i pomodorini, e tagliateli in piccoli pezzi. Tagliate anche le olive a rondelle, e la mozzarella a cubetti lasciando scolare l’eventuale eccesso di siero.
In una ciotola ponete il tonno insieme all’olio, sgranatelo con una forchetta affinché si riduca in piccoli pezzi.
Nella ciotola dove avete sgranato il tonno, aggiungete anche i pomodorini tagliati, il basilico spezzettato e mescolate con delicatezza.
Scolate la pasta ben al dente affinché non scuocia e meglio si amalgami con i sapori dell’insalata di pasta mediterranea. Una volta scolata la pasta ponetela nella ciotola con i pomodori, tonno e basilico. Aggiungete al tutto anche le olive nere e la mozzarella. A questo punto mescolate con delicatezza, aggiungete un po' di pepe, di sale ed un goccio di olio extra vergine di oliva a piacere.
Prima di portare in tavola l’insalata di pasta, lasciatela riposare mezz’oretta in modo che tutti i sapori possano ben amalgamarsi.

Come conservare correttamente l’insalata di pasta mediterranea
L’insalata di pasta mediterranea è, come abbiamo detto, una ricetta molto facile e molto veloce per un pasto leggero.
Può essere conservata in una ciotola sigillata ermeticamente per due o tre giorni al massimo, in frigorifero. Vi consiglio però, se avete preparato l’insalata di pasta per consumarla magari il giorno seguente al lavoro, di evitare di mettervi i pomodori che tendono ad inacidirsi: aggiungeteli al piatto quando vi appresterete a gustarlo.

Alla prossima,
A.

SEMIFREDDO ALLE MANDORLE


Il semifreddo alle mandorle è un dolce molto amato della tradizione siciliana, un dessert semplice da preparare ma dal gusto speciale. Per questo motivo il semifreddo alle mandorle è un dolce perfetto per chi vuole fare una bella figura anche senza aver troppa esperienza in cucina; si tratta di un dolce ideale per una calda giornata estiva, ma in realtà è apprezzato tutto l’anno. 

Morbido, fresco e croccante, il semifreddo alle mandorle può essere preparato con qualche semplice mossa ed è quindi ideale anche per chi non ha molto tempo da dedicare ai dolci. 

Vediamo quindi come preparare un perfetto semifreddo alle mandorle come tradizione siciliana insegna.

SEMIFREDDO ALLE MANDORLE
Ingredienti del semifreddo alle mandorle
Partiamo innanzitutto con gli ingredienti di questo dolce: per fare un semifreddo per 8 persone, vi serviranno 7 uova, 450 grammi di zucchero, 750 ml di panna da montare, 150 grammi di zucchero a velo vanigliato, 300 grammi di mandorle, 50 ml di liquore alla crema di cacao e per concludere una goccia di essenza alle mandorle amare (facoltativo, dipende dal gusto che volete ottenere). Potete anche aggiungere o togliere alcuni ingredienti a seconda della vostra esperienza oppure dei vostri gusti personali. Le proprietà e i benefici delle mandorle possono stupire chi non ne fa utilizzo in cucina.
Preparare il semifreddo alle mandorle
Procuratevi innanzitutto una ciotola ampia, mettetevi dell’acqua e le mandorle in ammollo al fine di lasciarle ammorbidire appena. Scolate le mandorle una volta raggiunta la consistenza ideale, mettetele in una pentola antiaderente, versatevi dello zucchero semolato e fatele caramellare a fuoco basso: attenzione a non farle bruciare. Dopo di che mettete le mandorle sul piano di marmo o sulla carta da forno a lasciatele raffreddare a temperatura ambiente.
Una volta che le mandorle saranno raffreddate, tritatele (senza però polverizzarle) e aggiungetevi qualche goccia di liquore e dell’essenza alle mandorle se l’avete inclusa negli ingredienti. Montate i tuorli delle uova con dello zucchero e aggiungetevi gli albumi montati, zucchero a velo e panna montata. Mescolate sempre dal basso verso l’alto con molta delicatezza.

Come terminare il semifreddo alle mandorle
Aggiungete le mandorle al composto di tuorli e di albumi, mescolate con molta delicatezza. A questo punto dovrete versare l’impasto in uno stampo, va bene quello classico a cassetta oppure un’altro che preferite di più. Foderate lo stampo che avete scelto con della pellicola trasparente per facilitare poi l’estrazione. Travasatevi la crema e ponete il dolce in freezer per almeno 24 ore prima di servirlo. Una volta estratto dal freezer, appoggiatelo su un vassoio da portata e servitelo ai vostri ospiti già tagliato a fette.

Potete guarnirlo come la Vostra fantasia vi suggerisce, per esempio aggiungendo cioccolato fuso, o delle foglie di menta, o ancora delle mandorle spezzettate. Su benesserenergia.it potete trovare tante altre ricette golose e semplici per i vostri dolci e non solo, perfette per allietare un giorno qualsiasi della settimana o un’occasione di festa in famiglia o con gli amici.

A.